fbpx
pop char lab notebook 3 3

I block notes di Pop Chart Lab

Delle stampe di Pop Chart Lab abbiamo parlato diverse volte, qui su Frizzifrizzi, anche se è praticamente impossibile star dietro all’enorme produzione di questo studio di Brooklyn che sforna una quantità impressionante di infografiche da appendere al muro su praticamente ogni singola nicchia, feticcio, moda passeggera della cultura pop, dalle macchine per scrivere alle 90 meraviglie (architettoniche) del mondo, dai tipi di scarpa ai generi letterari.

Ultimamente Patrick Mulligan e Ben Gibson, i due fondatori, rispettivamente editor in campo editoriale e graphic designer, si sono buttati anche nel mercato dei blocchi note, semplicemente “traducendo” alcuni dei poster realizzati fino ad oggi in copertine per dei quaderni tutt’altro che secchetti (ben 150 pagine ciascuno, da riempire con quel che ti pare: appunti, ricette, bozzetti, progetti per start up che falliranno a breve…).

I blocchi finora sono quattro, per altrettanti temi — caffè, cucina, panini e chitarre elettriche — e si acquistano online.

Altre storie
lalinea
lalinea: i quaderni nati dalla collaborazione tra la libreria Quivirgola, la Tipografia Unione e tre giovani illustratrici