Sabrina Ramacci

Sabrina Ramacci

Sabrina Ramacci

contributor

Prima di tutto viene RAMI, il mio progetto di trascrizione di lettere e diari privati. Perché anche la grafia più complicata è solo un segno da decifrare. Poi tante piccole ossessioni, tutte collegate tra loro, i timbri e le cartoline, la fotografia e le fanzine, la calligrafia e l’inchiostro… In effetti, vorrei vivere in una cartoleria. Cammino molto, sempre alla ricerca di messaggi scritti e poi abbandonati sull’asfalto. Ne trovo tantissimi.