Fuorisalone: Biò Fireplace

Chi non vorrebbe un caminetto?
Ora la famiglia Sbarbati-Margutti ha finalmente una casa tutta sua. Un nido dove abbiamo già cambiato la disposizione dei mobili un paio di volte, che si va riempiendo di quadri, oggetti, libri, (futuri) lampadari. Ma il caminetto non ce l’abbiamo.
E quando non ce l’hai pensi che devi rassegnarti: niente serate a leggere con la luce soffusa e i piedi appoggiati davanti al fuoco. Magari un domani, in un’altra casa…

Ma ecco che il sogno si riaccende: caminetti che non hanno bisogno di canna fumaria né legna da bruciare. Bei caminetti, soprattutto.
Sono i biocaminetti Tulip di Biò Fireplace: colorati, essenziali, ecologici. Funzionano a bioetanolo che è un tipo di alcool che si ottiene dalla fermentazione di biomasse (cereali, frutta) e sono realizzati in Corian®, vetro ed acciaio.
Unico problema, ora, è trovare lo spazio dove metterne uno (certo, anche i soldi per comprarlo).

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.