Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Le “Sponde cremisi” di Hofbauer e Bousfield pubblicato per la prima volta in italiano da Tabularasa Edizioni

Era il 1999 quando lo scrittore inglese Jonathan Bousfield cominciò a frequentare il Močvara, ormai leggendario club di Zagrabia e luogo-chiave della scena underground croata.
All’epoca Bousfield era già un affermato autore di guide di viaggio, specializzato nell’Europa Centrale e Orientale (negli anni ha lavorato per Rough Guide e Eyewitness Travel Guide) e ad attirarlo in un locale che, tradotto, significa “palude”, fu una serie di manifesti e volantini che pubblicizzavano gli eventi del Močvara.
«Se c’era un club la cui identità visiva consisteva in un surreale mash-up di fantascienza, film noir e il mondo perduto dei dinosauri, allora puoi scommettere che volevo farne parte», disse poi l’autore.

A firmare quei manifesti e quei volantini era Igor Hofbauer, illustratore e fumettista del posto. Classe 1974, dopo aver frequentato per qualche anno l’Accademia di Belle Arti di Zagrabia aveva iniziato a farsi conoscere negli anni ’90 proprio grazie ai poster e ai depliant a fumetti realizzati per la scena musicale indipendente croata, e al suo stile che mescola costruttivismo sovietico, punk e cinema di genere.

Igor Hofbauer e Jonathan Bousfield, “Sponde Cremisi”, Tabularasa Edizioni, 2021
(courtesy: Tabularasa Edizioni)

I due diventarono amici. Nel frattempo Bousfield continuava a scrivere sulle guide dedicate a Croazia, Slovenia, Polonia, Austria, Bulgaria, Estonia, Lettonia e Lituania, oltre che su Time Out Croatia, mentre Hofbauer lavorava come scenografo, illustrava libri e dava alle stampe le sue prime raccolte di fumetti. Finché, nel 2015, cominciarono a collaborare, realizzando un fumetto che uscì a puntate sulla rivista croata Globus Magazine. Si intitolava Grimizna Laguna, cioè “laguna cremisi”, e raccontava storie allucinate e allucinanti ambientate in un resort della costa mediterranea, tra speculazione edilizia, ecomostri, turismo di massa e fiumi di denaro.

Una tavola da “Sponde Cremisi”, di Igor Hofbauer e Jonathan Bousfield, Tabularasa Edizioni, 2021
(courtesy: Tabularasa Edizioni)

In quello stesso periodo Hofbauer cominciò a essere conosciuto anche in Italia, inizialmente grazie al pionieristico progetto editoriale StraneDizioni, che pubblicò due suoi libri in formato leporello — Graad e Inspektor Gürtel oltre a svariati poster serigrafati.
Sempre grazie a StraneDizioni, l’autore fu protagonista di una mostra personale organizzata dal festival Ratatà, per poi uscire con le edizioni italiane di Mister Morgen e Fuck Hof con Tabularasa Edizioni.
Da allora Hofbauer è rimasto nei cuori delle appassionate e degli appassionati di illustrazione e fumetto. Amatissimo quanto ancora poco conosciuto nel nostro paese, torna ora con la traduzione in italiano del suo fumetto realizzato a quattro mani con Bousfield.

Sta infatti per essere pubblicato, ancora una volta da Tabularasa Edizioni, in collaborazione con Bisso Edizioni e Teké Gallery, il volume Sponde Cremisi.
Il libro, stampato in sole 500 copie, è composto da appena 40 pagine, ma tante bastano per spedire lettrici e lettori nel mondo acido e assurdo di Hofbauer.
Pre-acquistabile online da pochi giorni, c’è anche in versione inglese.
Le prime 100 copie vendute arriveranno con una borsa in tessuto, serigrafata dal laboratorio serigrafico La Luce Rossa.

Una tavola da “Sponde Cremisi”, di Igor Hofbauer e Jonathan Bousfield, Tabularasa Edizioni, 2021
(courtesy: Tabularasa Edizioni)
Una tavola da “Sponde Cremisi”, di Igor Hofbauer e Jonathan Bousfield, Tabularasa Edizioni, 2021
(courtesy: Tabularasa Edizioni)
Una tavola da “Sponde Cremisi”, di Igor Hofbauer e Jonathan Bousfield, Tabularasa Edizioni, 2021
(courtesy: Tabularasa Edizioni)
Una tavola da “Sponde Cremisi”, di Igor Hofbauer e Jonathan Bousfield, Tabularasa Edizioni, 2021
(courtesy: Tabularasa Edizioni)
Igor Hofbauer e Jonathan Bousfield, “Sponde Cremisi”, Tabularasa Edizioni, 2021
(courtesy: Tabularasa Edizioni)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.