Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Il “Piccolo Erbario” illustrato da Daniela Spoto

Nella mia famiglia è da tre generazioni che ci tramandiamo due cose: l’iniziale del nome (siamo tutti con la S) e la tendenza a riempire le conversazioni, durante i pasti, con tanti — forse troppi — «lo sapevate che…?», e poi giù di spiegazioni, racconti, aneddoti.
Ciascuno e ciascuna di noi ha le proprie fonti: letture alte e letture basse, clienti, amicizie, riviste, programmi tv, nottate a vagare su Wikipedia, nonché gli stessi «lo sapevate che…?» già spifferati dagli altri familiari.
Io oggi ho il mio lavoro — che quasi ogni giorno mi dà modo di imparare qualcosa — ma da ragazzino la sorgente di ogni mio petulante appunto erano i libri illustrati del genere enciclopedico e manualistico. Ne avevo a bizzeffe, erano i miei volumi preferiti, e da lì pescavo a piene mani nozioncine “uso pasti” con le quali, davanti a una frittata di patate o un piatto di maccheroncini al fumè, andavo inconsapevolmente a celebrare il retaggio culturale e genetico degli Sbarbati.

Le mie due figlie, dal canto loro, non potevano ovviamente cascare lontano dal proverbiale albero: la storia si ripete, ma con nuovi libri. E quando gli editori me ne spediscono uno, mi chiedo già cos’è che, da lì dentro, arriverà impacchettato in un bel «lo sapevate che…?» durante un pranzo o una cena.
Con il Piccolo Erbario, recentemente uscito per i tipi di 24 Ore Cultura, ho deciso di giocare d’anticipo, quindi so già che nell’antico Egitto davano da mangiare l’aglio agli schiavi perché si pensava potesse sostenerli nel loro durissimo lavoro, o che i romani decidevano chi dovesse essere il re dei Saturnalia estraendo a sorte un fagiolo, oppure che in Centro America il pomodoro lo chiamavano xitomatl, cioè “cosa paffuta con l’ombelico” (questa me la “rivenderò” spesso) e, ancora, che in passato con la carota si faceva di tutto (profumi, oli curativi) ma non si mangiava.
E siamo solo alle primissime pagine di questo prezioso serbatoio di informazioni e curiosità, dedicato al mondo delle piante: dalle erbe aromatiche agli ortaggi, dalle piante da frutto agli alberi del bosco, fino ai più esotici vegetali che arrivano da tutto il mondo.

Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)

Pensato per bambine e bambini, è scritto dall’educatrice e curatrice di progetti editoriali Eloisa Guarracino e dalla curatrice editoriale Anna Mainoli, che hanno lavorato a testi precisi e semplici, ma pieni di notizie.
Le illustrazioni sono invece opera di Daniela Spoto, artista sarda di base a Düsseldorf.
Assai a suo agio con la rappresentazione della natura (la sua pagina su Behance è una meraviglia di foglie, fiori e animali), Spoto ha il segno della pienezza. Nelle sue tavole non vai a cercare le texture iperrealiste delle foglie o le ruvide protuberanze dei frutti, ma ti sembrerà di sentirne i profumi, di percepire il rumore croccante delle foglie gonfie, il succoso sapore di un pomodoro o di un fico, la carnosità di una ciliegia e di un’albicocca.

192 pagine piene di illustrazioni, alcune delle quali evidentemente ispirate alle antiche tavole botaniche, Piccolo Erbario si acquista nelle migliori librerie e, online, su IBS e su Amazon.

Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Eloisa Guarracino, Anna Maioli, Daniela Spoto (illustrazioni), “Piccolo Erbario. Storie e segreti di alberi e piante”, 24 Ore Cultura, 2021
(foto: Frizzifrizzi)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.