I 100 migliori illustratori del mondo (secondo Taschen)

Mia figlia a scuola sta studiando il concetto di grandezza e di misura. Visto che cerchiamo sempre di ripassare un po’, tra le mura domestiche, abbiamo passato un dopocena a fare esempi. Il tavolo lo puoi misurare, la noia no. Puoi misurare la strada da casa a scuola ma non l’eleganza di una prof. Quanto sono ingrassato in un’estate di manicaretti fatti da mamma e nonna: sì. La bontà di una carbonara: no.

La bravura e il valore di una illustratrice e di un illustratore sono ovviamente tra i no. Si tratta di due concetti puramente soggettivi, e per quanto ci si possa sforzare di progettare griglie di valutazione sempre più complesse per cercare di imbrigliare due cavalli selvaggi come la creatività e il talento, l’unico risultato possibile sarà il fallimento.

“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)

Come si fa a dire che un illustratore sia meglio di un altro? Dai premi vinti? Da quanto lavora? Da quanto si fa pagare? Dal prestigio dei clienti? Dai follower su Instagram?

Sono parametri possibili, che però non racconteranno mai tutta la verità, perché una verità assoluta proprio non c’è, come ben sanno i giudici dei concorsi creativi, che infatti di solito non tengono conto di premi, follower, clienti e cachet e fanno affidamento sul proprio gusto personale, affinato in anni di esperienza, ben sapendo che ci sarà da battagliare con i gusti personali degli altri — come succede in ogni giuria (so di cosa parlo, avendone frequentate già un po’) — e che le polemiche sono sempre dietro l’angolo.
Chi si presta al gioco, ne accetta le regole, per quanto imperfette.

“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)

Allo stesso modo, chi cura e chi pubblica — ma anche chi acquista e legge — pubblicazioni del tipo “I migliori…”, “i 100 talenti…”, “gli artisti emergenti che devi assolutamente seguire” fa un atto di fede e prende iniziative del genere per quello che sono: nella peggiore delle ipotesi, degli specchietti per le allodole; nella migliore, delle mappe imprecise e abbozzate dalle quali si può tuttavia iniziare un bel viaggio, che poi, però, per forza di cose, dovrà proseguire in maniera del tutto personale, col proprio gusto e i propri parametri.

È così, credo (o almeno è così che io ho sempre fatto), che va considerato un libro come The Illustrator. 100 Best from around the World.
Pubblicato da Taschen e curato da due esperti come Steven Heller e Julius Wiedemann, non è ovviamente davvero un’antologia coi 100 migliori — così su due piedi mi viene in mente qualche decina di nomi che ritengo un delitto aver lasciato fuori — ma una base di partenza, pensata non per gli addetti ai lavori ma per chi sta solitamente al di fuori del mondo dell’illustrazione, o per gli studenti che vogliono capire quali sono gli stili e gli approcci al mestiere che, attualmente, (forse) vanno per la maggiore.

“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)
“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)

Nelle oltre 650 pagine di The Illustrator. 100 Best from around the World (che si acquista anche su Amazon) ci sono maestri indiscussi come Christoph Niemann, Peter Blake, Henrik Drescher, Seymour Chwast, Maira Kalman, Matt Dorfman, Mirko Ilić, insieme ad autori già molto affermati e ad altri che stanno emergendo in questi anni.
C’è anche una piccola presenza italiana, con Diana Ejaita, Marco Mazzoni, Sara Paglia, Olimpia Zagnoli.

“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)
“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)
“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)
“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)
“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)
“The Illustrator. 100 Best from around the World”, a cura di Steven Heller e Julius Wiedemann, Taschen, agosto 2019 (fonte: taschen.com)
Altre storie
Che cos’è il Socio- Social- Design?