Issues | Backstage Talks: un magazine raccoglie interviste ai più grandi designer contemporanei

Poco conosciuta e molto defilata, anche geograficamente, rispetto ad eventi e conferenze più blasonate, By Design Conference, organizzata ogni anno a Bratislava fin dal 2014 dall’associazione slovacca BCK_SPC e dall’agenzia creativa Milk Studio, è una conferenza che ospita pesi massimi del design e della comunicazione, invitati a raccontare il proprio percorso creativo e professionale, il modo di lavorare, il fatidico passaggio dalla teoria alla pratica in termini di progettazione e, non ultimo, a suggerire di come il design possa migliorare — nella forma come nella sostanza — il modo del business.

Nelle ultime tre edizioni, l’ultima delle quali tenutasi lo scorso maggio, si sono alternati sul palco della By Design Conference pesi massimi come Stefan Sagmeister, Michael Wolff, Erik Spiekermann, Jessica Walsh, Christoph Niemann, Erik Kessels, il nostro Oliviero Toscani, l’illustratrice Malika Favre, ciascuno lasciando il proprio inconfondibile segno nelle teste degli spettatori. Segno che però, per fortuna, non rimane confinato ai giorni dell’evento e alla platea che può assistervi, perché è stato recentemente lanciato un magazine che va a raccogliere buona parte di ciò che è passato sul palco della conferenza.

La rivista si chiama Backstage Talks e il primo numero, relativo alla By Design Conference del 2015 (quindi prossimamente arriverà il secondo, su quella del 2016), si può acquistare online.
Per vederlo anche all’interno rimando a questa bella videorecensione realizzata da Steven Watson — che è un vero maestro delle videorecensioni di riviste — di Stack Magazines.

backstage_talks_1

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.