(foto: Frizzifrizzi)

Ilenia Pascucci e i quadernini timbrati e rilegati a mano

Ilenia Pascucci e Samuele Ballerini sono due giovani pesaresi che frequentano l’ISIA di Urbino. Li ho incontrati lo scorso fine settimana alla Fruit Exhibition, la fiera dedicata ad autoproduzioni editoriali e libri d’arte che si tiene a Bologna da ormai quattro edizioni.

Lì, accanto a nomi che ormai hanno lasciato (o stanno lasciando) il segno nel panorama italiano e internazionale, ogni anno esordiscono progetti nuovissimi che, seppur (talvolta) acerbi, lasciano già intravedere qualche interessante potenzialità, cosa che rende ancor più divertente cercar di scovare realtà di cui poi sentiremo parlare nei prossimi anni o che magari invece stravolgerà totalmente un percorso che già pareva di poter tracciare diventando qualcosa di completamente diverso.

A Fruit si va e si viene anche per “prendere le misure”. Per capire se al pubblico interessa quello che fai e se sei in grado di comunicarlo, per vedere come lavorano quelli che hanno già alle spalle decine di festival, mostre, mercatini.
E Ilenia e Samuele, che hanno cominciato a lavorare assieme appena l’estate scorsa, le misure le stanno ancora prendendo, però hanno tra le mani qualcosa che sono sicuro non faranno fatica a vendere.

(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)

Tutto è cominciato con un portafogli vuoto: il loro.
«Volevamo trovare un sistema alternativo alle tipografie, che per noi costavano troppo», mi ha raccontato Ilenia. Per questo hanno cominciato a fabbricare timbri, realizzati in gomma, intagliati a mano e fissati a supporti di legno che, pure, hanno costruito loro.
«Ci siamo quindi creati noi la nostra stamperia manuale», ha aggiunto.

Coi timbri, che vanno dalle forme geometriche al lettering (pure questo disegnato a mano poi trasformato in timbro), decorano quaderni e blocchi cuciti e rilegati artigianalmente.
L’idea, nel prossimo futuro, è di vendere kit coi timbri e magari un set di quaderni in modo tale che ciascuno, da casa, possa decorarli come vuole. Magari con motivi personalizzati, prodotti su richiesta.

Per ora, senza un sito né un negozio online, il progetto va avanti sulla pagina facebook Ilenia Pascucci Design, dove puoi contattarli e chiedere informazioni su prezzi o fare richiesta speciali.

(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
(foto: Frizzifrizzi)
Altre storie
La grafica di Berlino Ovest