Best of 2014: Interviste

best_of_interviste

Un art director che ha rinnovato un magazine dando tantissimo spazio all’illustrazione.
Un giovane imprenditore che ha lasciato il settore lusso per aprire, a Bologna, un negozio di cibi biologici.
Un grande giornalista enogastronomico come Stefano Bonilli, fondatore del Gambero Rosso, che purtroppo è scomparso poche settimane dopo l’intervista.
E ancora: due illustratori e un’illustratrice, a raccontarci di una mostra, di un libro e di come si può riuscire a lavorare per un magazine del calibro del New Yorker.
Un innovatore, capace di unire tradizioni e tecnologia e arrivare alla finale del Premio Guggenheim partendo da un piccolo lanificio calabrese.
Un designer che ci spiega come si progetta, si insegna, si vive di design.
Un piccolo editore che dà spazio al fumetto in un nuovo progetto ad alto tasso di sperimentazione.
Un giovanissimo fotografo, che insegue la luce e racconta attraverso i volti dei suoi soggetti.

10 interviste, tra tutte quelle pubblicate l’anno scorso, per provare a raccontare da altrettanti punti di vista quel che di buono si fa in Italia, tra colpi di genio, duro lavoro, intuizioni, battaglie, lucide considerazioni e qualche amarezza.
Abbiamo scelto di accompagnare ogni link con una citazione presa dall’intervista. Ma il consiglio è di mettervi seduti comodi e leggervele tutte. Per poi, magari, andarvi a cercare anche quelle che non sono entrate in questa “top ten” ma che sono altrettanto interessanti.

vita_1-630x419

1. Riprogettare un magazine circondandosi di illustratori: intervista a Matteo Riva, art director di Vita

«Quello dell’art director è un lavoro meno “solitario” di quello dell’illustratore. Serve ragionare in team con direttore, caporedattore, colleghi grafici».

biologna_22-630x420

2. Biologna, cibi bio a km0 nel cuore del Pratello: intervista a Davide Tiriduzzi

«Io, piuttosto che buttare, regalo. Non sopporto lo spreco. Ho avuto l’imprinting di mia nonna che mi dava delle gran bacchettate se lasciavo la roba nel piatto».

Frizzifrizzi-bonilli1-630x445

3. Intervista a Stefano Bonilli: dal Gambero Rosso al Papero Giallo e oltre

«Molti foodblogger stanno rifacendo gli errori che la stampa ha fatto in decenni: vendersi per un invito o sei birre che ti mandano in degustazione. Una cosa penosa».

bendatadistelle

4. Bendata di stelle: Elisa Talentino e il suo nuovo libro illustrato

«Il rosso che uso è un punto cromatico preciso: sono soddisfatta solo quando non so dire se è rosso o arancione».

lanificio_leo_IMG_2154-630x420

5. Lanificio Leo, dal 1873 tra tradizione e innovazione: intervista a Emilio Leo, parlando di lana, Calabria, artigianalità e impresa

«La ricerca sulle imperfezioni, sui limiti, diventa un’estensione semantica rispetto al concept del prodotto. La macchina diventa co-autore».

soffio_x_frizzifrizzi_1

6. Di borse in esclusiva, di design, d’ispirazione, processi creativi e studenti: intervista a Gianluca Gimini

«I libri che consiglio a uno studente di design? I testi più interessanti e utili affrontano il tema in maniera trasversale e possono essere letti da chiunque, dallo studente del primo anno alla casalinga di Voghera. Ma un designer dovrebbe avere molto a cuore anche l’umorismo, in tutte le sue forme».

simone_massoni_3-630x472

7. Illustrare gli anni ’40 per il New Yorker: intervista a Simone Massoni

«Ero a New York e all’ennesima mail ignorata ho deciso di andare dritto al quartier generale Condé Nast in Times Square, dove la security mi ha fatto a malapena presentare prima di invitarmi ad uscire dalla hall. A quel punto ho fatto un piccolo disegno con messaggio annesso, l’ho imbustato e l’ho dato ai tipi della loading docks, gli addetti del carico e scarico merci, da consegnare a un art director, che qualche giorno dopo mi ha scritto invitandomi a passare dalla redazione per vedere il portfolio».

b_comics_04-630x419

8. B comics • fucilate a strisce: intervista a Maurizio Ceccato sul suo nuovo progetto editoriale dedicato al fumetto

«La vera potenza del fumetto è nel passaggio da una vignetta all’altra. In quello spazio bianco che le separa. È lì che il lettore trova lo “spazio” per usare la fantasia».

cristian_dorme

9. Raccontare con la luce: intervista a Cristian Dorme

«La posa è in base alla luce. La luce è fondamentale, per me tutto dipende da essa. Le modelle sono abbastanza libere nelle pose. Parto dai soggetti e li sposto in base alla luce».

daniel_museo_04-630x421

10. Dolores: intervista a Paper Resistance

«Inizialmente ho mandato agli altri artisti tutte le foto che ho scattato al museo, ma poi quando arrivi qua cambi tutto quello che avevi in mente, ti rendi conto che può fare tanto altro».

Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.