fbpx

Reaction Poetique

40 gioielli tessili ed un abito di scena: questi i protagonisti della mostra/performance Réaction Poétique, che partirà domani presso la galleria Manidesign di Napoli.

Realizzati con materiali preziosi (organza, seta e velluto) ed inusuali (garza), piegati, plissettati, stratificati, stesi a formare forme geometriche e a volte anche bruciacchiati, i gioielli di Chiara Scarpitti lasciano senza fiato e non nego che mi piacerebbe mettermi a testarli/tastarli uno ad uno(ho questa mania del saggiare le textures tra pollice ed indice giusto per il gusto di farlo, quando entro in un negozio non resisto).

Ad accompagnare i gioielli e ad esaltarne i concetti sui quali poggia la loro realizzazione – pieghe, volumi, strati – c’è un costume di scena. Realizzato dal collettivo Ceci n’est pas un de nous, di cui Chiara fa parte, in collaborazione con il teatro La Scala di Milano in occasione della messa in scena del Falstaff di Verdi, l’abito si appiattisce e diventa bidimensionale, fondendosi con i fondali dipinti, poi si spiega di nuovo per tornare alla sua forma iniziale (più facile da vedere che da spiegare, e scusatemi il gioco di parole). Idea semplice quanto geniale!

Réaction Poétique
@ Manidesign
via S.Giovanni Maggiore Pignatelli 1b, Napoli
(vedi mappa)

dal 3 al 24 aprile 2009
inaugurazione e performance: 3 aprile ore 18,30
per informazioni: [email protected]

Altre storie
logomotive cover
Logomotive: la grafica dell’epoca d’oro del settore ferroviario americano