Nuda & Cruda. Un podcast per rimanere aggiornati

Tra i tanti argomenti affrontati, a un certo punto arriva anche in questo podcast il motivo per cui io lo ascolto. Il tempo passa per tutti e rischiamo di perdere di vista alcune cose: non capire le persone più giovani di noi oppure i nuovi fenomeni sociali, ci scolleghiamo del tutto dalle tendenze e dalle piccole/grandi opportunità che esse portano.
Per il lavoro che faccio questo è un problema vero e con questa produzione cerco di colmare qualche gap con la leggerezza e l’eccentricità di contenuti e modi che tanto prediligo. Sto parlando di Nuda & Cruda, un podcast sincero di Giada Arena.

Vi devo confessare (o ricordare), che io ho cominciato a occuparmi di comunicazione iniziando a scrivere su un magazine online (i fondatori giustamente rifiutavano di essere definiti blogger), che aveva aperto un gruppo Facebook per pubblicizzarsi. Era il tempo di Questo pomodoro avrà più fan di Silvio Berlusconi, ancora non sapevamo che avremmo lottato (e fatto la storia) per il Winner Taco, e comunque il magazine scandagliava in ogni direzione il vivere a basso costo: idee di hacking di Ikea, siti dove vedere film gratis, programmi open source, mercatini dell’usato, garage sales. Era MakeMyDay, Frizzifrizzi ne parlò per primo (qui un articolo su una serata che facemmo) e noi ci sentivamo avanguardisti, poco più che 25enni ci sentivamo giovani e talentuosi.

In fondo in fondo credo che l’autrice sappia che custodire il talento, o comunque la freschezza e la naturalità di cui esso si nutre, è una cosa tanto difficile quanto importante. Ed è per questo che credo dedichi un po’ del suo tempo e della sua capacità di parlare/scrivere nell’incontrare persone che in qualche modo stanno facendo la differenza nell’affrontare i temi del presente.

Nuda & Cruda mi pare proprio una produzione che vive nell’edge in cui si muovono i professionisti ancora “indipendenti”, dove le competenze sono tante e possono fiorire libere da costrizioni di fatturato e però fuori dal guscio tutto punk dell’underground.
Car* 35/45enni, se volete rimanere aggiornat* senza fare una caduta troppo violenta nello slang di Twitch o nella estetica di TikTok, credo possiate partire da qui: stupefacenti, creator digitali, anedottica post crisi economica e pandemia, un bel po’ di dietro le quinte di pagine Instagram o fenomeni mediatici.
Il tutto, in romanesco. Quindi resistete se, come me, siete milanesi al punto da odiare tutte le voci (compresi la vostra quando vi riascoltate).

Nuda & Cruda

Autrice, montatrice, produttrice, conduttrice: Giada Arena.
Sigla dei Kobra, band punk milanese.

autore della rubrica “Bisticci”
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.