Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Radici: la call di Futuro Arcaico

Non sappiamo realmente quanto la nostra vita sia permeata ogni giorno da tradizione, radici, folklore, come non sapevo nemmeno che quell’esame di antropologia avrebbe cambiato la percezione di me stessa e del mondo intorno a me, o del mondo tutto.
Riesci a capire che tutto è relativo, che l’est è l’est se sei ad ovest e che per conoscere qualcosa devi immergerti nell’esperienza pura. Riesci a capire che per ogni gesto o imprecazione esiste una storia e un motivo ben preciso. Insomma, dopo quell’esame non sei più lo stesso, ed è a partire da quell’evento che la curiosità prende il sopravvento, cominciano le indagini sul mondo, sulle tradizioni popolari e antiche, si va in esplorazione.

Ho scoperto così che da Bari è partita la prima call for artist chiamata Futuro Arcaico – Osservatorio Artistico Digitale un progetto a cura di Folklore Elettrico, che ha dato vita a una mappatura di artisti contemporanei pugliesi: un archivio virtuale che mira a raccogliere testimonianze artistiche su luoghi, riti e tradizioni in Italia.

(courtesy: Futuro Arcaico)

Oggi la call è estesa a tutto il territorio nazionale, l’osservatorio artistico digitale Futuro Arcaico lancia la seconda Call for Artist, Radici, gratuita rivolta a tutti gli artisti attivi sul panorama nazionale.
C’è tempo fino al prossimo 15 marzo per proporre progetti forieri di una visione rinnovata del racconto della cultura popolare, rituale, orale e magica dell’intero territorio italiano: visioni artistiche non convenzionali e lontane dagli stereotipi narrativi propri dell’attuale concetto di marketing territoriale.

Dopo una prima call riservata agli artisti pugliesi, Futuro Arcaico raccoglie ora, nel suo archivio virtuale, testimonianze artistiche del patrimonio materiale e immateriale dell’intero paese, attraverso le visioni di chi si è interrogato sull’identità territoriale, mediante le nuove forme di linguaggio.
In particolare: fotografia, video, suono, illustrazione, installazione e mixed media.

(courtesy: Futuro Arcaico)

I progetti artistici inviati entreranno a far parte dell’archivio digitale nazionale mentre gli artisti finalisti per ciascuna categoria saranno coinvolti nella realizzazione del festival di Futuro Arcaico, in programma per la primavera del 2021 a Bari e costituito da esposizioni e installazioni diffuse tra diverse location della città. Nei mesi successivi, il progetto espositivo si sposterà in direzione di altre città italiane e, infine, sarà protagonista di un evento artistico internazionale realizzato in Albania, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Tirana.

Folklore Elettrico: Jime Ghirlandi e Marco Malasomma
(courtesy: Futuro Arcaico)

La giuria tecnica chiamata a scegliere i finalisti di questa edizione è composta da sei esperti e professionisti dei rispettivi ambiti artistici: Edoardo Winspeare, regista e sceneggiatore, Pamela Diamante, artista, Maria Teresa Salvati, curatrice e fondatrice di Slideluck Editorial, DEM, artista multidisciplinare, Mai Mai Mai, musicista, Gomez, street artist.

L’iniziativa è ideata a organizzata da Folklore Elettrico, studio di progettazione creativa diretto da Marco Malasomma e Jime Ghirlandi, con la preziosa e autorevole curatela di Maria Teresa Salvati.

“San Lollo”, illustrazione di Giovanni Forleo
(courtesy: Futuro Arcaico)
“Fora-Malocchiu”, illustrazione di Kalura Meridionalismo
(courtesy: Futuro Arcaico)
“Evviva San Vito”, illustrazione di Giuseppe Laselva
(courtesy: Futuro Arcaico)
“Desolata”, fotografia di Giuliana Massaro
(courtesy: Futuro Arcaico)
“Jesus was not a rock‘n’roll star, pietà”, street photo performance del collettivo Dott. Porka’s P-Proj
(courtesy: Futuro Arcaico)
“Omonero”, dall’antologia “ABC/DEM” di DEM
(foto: Filippo Grecchi | courtesy: Futuro Arcaico)
“SENZA TITOLO”, installazione di Pamela Diamante all’interno di “Tarantismo: Odyssey of an Italian Ritual” di Flee Project
(courtesy: Futuro Arcaico)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.