Romano, classe 1983, Andrea Roversi è un fotografo che alle spalle pubblicazioni su riviste cartacee e digitali e partecipazioni a festival di tutto il mondo.
Diplomato presso la Scuola Romana di Fotografia e Cinema, attualmente collabora con l’agenzia Parallelozero.

Classe 1992, anche lei fotografa, diplomata nella stessa scuola di Andrea, e di base a Roma (ma è originaria di Bitonto), Linda Pezzano è invece una delle fondatrici dello studio fotografico 3/4.

© Andrea Roversi

Insieme i due hanno deciso di intraprendere un lungo viaggio, ben 10.000 chilometri attraverso l’Europa, da Roma fino a Reykjavik, in Islanda, prima in auto — cinque giorni tra Austria, Germania e Danimarca — e poi via mare, con una tappa di una settimana presso le isole Fær Øer. In totale 35 giorni, con partenza a fine luglio e ritorno a inizio settembre.

L’intento di Andrea e Linda è di realizzare un libro. Al loro progetto hanno dato il nome di Til Norðurs, cioè verso Nord, che sarà anche il titolo della pubblicazione che stanno cercando di finanziare, insieme al viaggio, con una campagna di crowdfunding lanciata sulla piattaforma Produzioni dal Basso.

© Andrea Roversi

Per Roversi questo non è il primo viaggio in Islanda. Tempo fa ha passato lì otto mesi a lavorare in una fattoria, realizzando in quell’occasione una serie di foto, Dauðalogn (che in italiano si può tradurre con calma piatta ed è pure il titolo di un pezzo della celebre band islandese Sigur Rós, che molto probabilmente farà da colonna sonora anche al progetto di Andrea e Linda), che sono poi quelle che ho utilizzato per questo articolo.

Il libro, che dovrebbe uscire circa 4 mesi dopo la fine dell’avventura, avrà 100 pagine ed è pensato per essere non soltanto un photo book ma pure una sorta di guida, con spazi per appunti e per inserire le proprie foto.
Uscirà sia in edizione normale che in edizione limitata, quest’ultima con copertina rigida, carta di migliore qualità, un box in legno fatto a mano e 5 polaroid originali scattate durante il viaggio.
Per supportare l’iniziativa e pre-acquistare il libro si può andare sulla pagina della campagna.

© Andrea Roversi

© Andrea Roversi

© Andrea Roversi

© Andrea Roversi

© Andrea Roversi

© Andrea Roversi