Passare ore davanti a cose belle e gratis? La nostra rubrica Tesori d'archivio è la soluzione.
Idea Magazine #3, novembre 1953 cover: Hiroshi Ohchi

Tesori d’archivio: le storiche copertine della rivista giapponese Idea

Nato a Tokyo nel 1953 come ideale successore di Koukoku to Chinretsu, rivista su design e comunicazione pubblicata dal 1926 al 1941 dall’editore giapponese Seibundo Shinkosha poi chiusa nel ’41 per via della Seconda Guerra Mondiale, il magazine Idea è uno dei più longevi a livello mondiale per ciò che riguarda le pubblicazioni dedicate alla grafica, alla tipografia e al design, e tuttora continua regolarmente a raccontare il settore, a scovare i talenti più meritevoli, a celebrare i grandi maestri e a funzionare sia da piattaforma critica che da supporto per sperimentare linguaggi nel campo della progettazione.

Inizialmente diretta da Takashi Miyayama, con l’art direction di Hiroshi Ohchi, Idea ha rappresentato per decenni una sorta di consacrazione per artisti e designer, e quei fortunati che hanno a disposizione collezioni di vecchi numeri (alcuni dei quali sono pezzi piuttosto rari) possono ripercorrere la storia della grafica, della comunicazione e della progettazione, mentre chi oggi si trova a guardare le copertine della rivista — qua ci sono tutte — noterà come la maggior parte degli stili, delle tendenze e di ciò che oggi consideriamo ancora “avanguardia” in realtà sia già apparso sulle prime pagine del magazine.

Prendendo anche soltanto le copertine, è evidente come il meglio del meglio sia passato su Idea: Saul Bass, Paul Rand, Milton Glaser, Bob Gill, Jacques Nathan-Garamond, Herbert Bayer, Leo Lionni, Eugenio Carmi (che disegnò la cover del numero quattro, uscito nel 1954, in cui si parlava della grafica pubblicitaria italiana e oltre allo stesso Carmi venivano citati Munari, Pintori, Grignani — che poi qualche anno dopo disegnò la copertina del n°47 —, e poi Max Huber, Lorenzo Manconi, Marcello Nizzoli, Gian Rossetti, Erberto Carboni, che a sua volta progettò quella del n°20 e del n°122).
E poi Piero Fornasetti, Pino Tovaglia, già art director Pirelli dal ’58 al ’73, Raimon Savignac, Pentagram, Herb Lubalin, Seymour Chwast e, più recentemente, Stefan Sagmeister, M/M(Paris), Experimental Jetset.

Idea Magazine #1, luglio 1953
cover: Kenji Ito
Idea Magazine #2, settembre 1953
cover: Hiroshi Ohchi
Idea Magazine #3, novembre 1953
cover: Hiroshi Ohchi
Idea Magazine #4, gennaio 1954
cover: Eugenio Carmi
Idea Magazine #9, gennaio 1955
cover: Paul Rand
Idea Magazine #10, marzo 1955
cover: Herbert Bayer
Idea Magazine #18, agosto 1956
cover: Leo Lionni
Idea Magazine #19, ottobre 1956
cover: George Giusti
Idea Magazine #20, dicembre 1956
cover: Erberto Carboni
Idea Magazine #23, giugno 1957
cover: Matthew Leibowitz
Idea Magazine #29, giugno 1958
cover: Jack Nathan
Idea Magazine #30, agosto 1958
cover: Bob Gill
Idea Magazine #35, giugno 1959
cover: Hans Haderck
Idea Magazine #37, ottobre 1959
cover: Fred Jordan
Idea Magazine #44, dicembre 1960
cover: Ikko Tanaka
Idea Magazine #45, febbraio 1961
cover: Hiroshi Ohchi
Idea Magazine #47, giugno 1961
cover: Franco Grignani
Idea Magazine #54, agosto 1962
cover: Fletcher Roger Sliker
Idea Magazine #58, aprile 1963
cover: Elsa Kula
Idea Magazine #61, ottobre 1963
cover: Masuda + Doki
Idea Magazine #65, giugno 1964
cover: Georges Lemoine
Idea Magazine #68, dicembre 1964
cover: Pegge Hopper
Idea Magazine #77, luglio 1966
cover: Graphicteam
Idea Magazine #80, gennaio 1967
cover: Giancarlo Marchi
Idea Magazine #81, marzo 1967
cover: Yusaku Kamekura
Idea Magazine #84, settembre 1967
cover: Saul Bass
Idea Magazine #96, settembre 1969
cover: Jacques Nathan-Garamond
Idea Magazine #99, marzo 1970
cover: Makoto Wada
Idea Magazine #100, maggio 1970
cover: Anton Stankowski
Idea Magazine #113, luglio 1972
cover: Richard Hess
Idea Magazine #119, luglio 1973
cover: Piero Fornasetti
Idea Magazine #122, gennaio 1974
cover: Erberto Carboni
Idea Magazine #126, settembre 1974
cover: Pentagram Design Partnership Limited
Idea Magazine #130, maggio 1975
cover: Takenobu Igarashi
Idea Magazine #134, gennaio 1976
cover: Seymour Chwast
Idea Magazine #145, novembre 1977
cover: Pino Tovaglia
Idea Magazine #151, novembre 1978
cover: Milton Glaser
Idea Magazine #163, novembre 1980
cover: Mick Haggerty
Idea Magazine #165, marzo 1981
cover: Deborah Sussman
Idea Magazine #169, novembre 1981
cover: Jan Sawka
Idea Magazine #171, marzo 1982
cover: Yukio Kanise
Idea Magazine #180, settembre 1983
cover: Walter Allner
Idea Magazine #194, gennaio 1986
cover: Bright & Associates
Idea Magazine #217, novembre 1989
cover: Masuteru Aoba
Idea Magazine #224, gennaio 1991
cover: Milton Glaser
Idea Magazine #241, novembre 1993
cover: Henryk Tomaszewski
Idea Magazine #243, marzo 1994
cover: Alan Fletcher
Idea Magazine #266, gennaio 1998
cover: Stefan Sagmeister
Idea Magazine #284, gennaio 2001
cover: M/M(Paris)
Idea Magazine #296, gennaio 2003
cover: Experimental Jetset

[via]

Altre storie
Illustrazioni d’autore a ottimi prezzi: la sesta “stagione” di RoomFifty