Cacciatori di scale a chiocciola

Direi che non c’è limite alle cose “cacciabili”, fotografabili, catalogabili. Di recente io, proprio io, che da sempre ho la strana fobia di cadere scendendo dalle scale a chiocciola (a proposito sapete se si chiama climacofobia anche questa?) mi sono imbattuta in un interessante profilo, @worldneedsmorespiralstaircases, che invita gli utenti a taggare immagini di scale a chiocciola con due hashtag: #theworldneedsmorespiralstaircases e #worldneedsmorespiralstaircases.

Altre storie
Usare i vecchi libri come arredi: i “Mobiletti” di Jacopo Bridda