fbpx
best of 2015 food

Best of 2015: food

Dalle tazzine da caffè fatte… di caffè alle ricette filosofiche, dagli allucinanti piatti che andavano di moda negli anni ’70, ’80 e ’90 al fila, il rito svedese della pausa caffè, passando per antiche stampe a tema frutta, biglietti da visita fatti coi graspi dell’uva e tutto il meglio di quanto ha virtualmente deliziato il palato dei nostri lettori durante l’anno appena trascorso.

POM00004536

1. Acquerelli di un secolo fa che ritraggono tutti i tipi di frutta

Quasi 4000 illustrazioni, realizzate tra la fine dell’800 e i primi del ‘900, provenienti dagli archivi della Biblioteca Agricola Nazionale del Dipartimento di Agricoltura degli Stati Uniti e disponibili da consultare e scaricare, anche in alta risoluzione.
Link

sicilian_food_as_pantone_1

2. Sicilian food as Pantone

Una fotografa e un graphic designer di Palermo hanno pensato di trasformare alcune prelibatezze tipiche siciliane—calia e semenza, caponata e milza, sfincione e cassata—in colori Pantone.
Link

handmade_stems_business_card_9

3. Il biglietto da visita di un enologo, fatto coi graspi d’uva

In Grecia una designer e un’artista della carta hanno lavorato assieme per dare a un enologo il biglietto da visita perfetto per chi fa il suo mestiere, realizzato inserendo nella polpa di cellulosa i graspi dell’uva.
Link

ingredients_1

4. Ingredients: a visual exploration of 75 additives & 25 food Products

Ne leggiamo quotidianamente i cacofonici nomi sulle etichette di quel che mangiamo e beviamo, ma sappiamo davvero come sono fatti tutti quegli additivi alimentari che servono a insaporire, conservare, colorare i cibi?
Un fotografo e un giornalista hanno deciso quindi di ritrarre i più diffusi, in un libro affascinante ma che in qualche modo mette anche i brividi.
Link

SONY DSC

5. Kafeeform

Coi fondi del caffè puoi prevedere il futuro o fertilizzare le piante ma un designer tedesco ha trovato anche un altro modo di utilizzarli: trasformarli in tazzine, ovviamente da caffè!
Link

chocolatexture14_akihiro_yoshida

6. Chocolatexture

Oki Sato, a capo del pluripremiato studio di design Nendo, nel 2015 ha vinto il premio come “designer of the year” durante il grande evento parigino Maison & Object.
Quando gli è stato chiesto di creare dei cioccolatini per l’occasione, Sato ha pensato di progettarne ben nove, ciascuno a rappresentare una parola onomatopeica giapponese che descrive una texture.
Link

aristortele_3

7. Aristortele – come far filosofia col cucchiaio

Tra Cantucci, Semi-Freud e Marxmallows, abbiamo fatto due chiacchiere con due giovani laureati in filosofia, che hanno aperto un blog di ricette filosofiche.
Link

rossese_2

8. Il Dolceacqua, sospeso tra cielo e mare: un racconto sul vino

Si parla di vino e di territorio, ma soprattutto di personaggi e di storie, in un doppio racconto sul Doc Rossese di Dolceacqua, prodotto in Liguria.
Link

fika_1

9. Fika: the art of swedish coffee break

Chiariamo subito: si dice il fika… Ed è il nome, intraducibile, con cui gli svedesi definiscono il rito della pausa caffè, rito che può diventare anche un’arte, come dimostra questo libro illustrato che ne racconta la storia e presenta quasi 50 ricette di cibi da gustare durante il fika.
Link

11215760_1109300302417143_3111964906778007503_n-e1441923912748

10. I totem gastronomici dagli anni ’70 a oggi

Chi non ricorda i pomodori ripieni di riso? E le salse tonnate? E poi crespelle, penne alla vodka, risotto con le fragole, cocktail di scampi…
Link

Altre storie
ALTOS HUICHOL 5
Le bottiglie di Altos Tequila, decorate una a una dalle artigiane Huichol