Stile tattoo (e non solo) per calzini, boxer e mutande

homely_8

Che stavo facendo il 17 gennaio 2014? Dove ero? A Bologna o a Crotone? Per chi non lo sapesse sto un po’ qua un po’ là, nomade o scissa, fate voi. Con chi ero? Certo è, che dovevo essere parecchio distratta quel giorno e anche i giorni dopo, perché mi sono completamente persa il post che Simone ha dedicato il neonato brand bolognese Homely Cool
Da non crederci perché i calzini sono uno dei miei accessori-feticcio e certo quelli creati dai due giovani fratelli bolognesi Sarah e Andrea Giusti non passano inosservati.

Dove ero a metà febbraio invece lo so per certo, ero a Bologna, e in una tiepida giornata di sole passeggiavo in via San Felice, chioma al vento dopo una lunga seduta dal mio caro Michele (l’unico uomo che può vantare una relazione ventennale con la sottoscritta senza scazzi, tradimenti o tentennamenti, il mio parrucchiere!), quando d’un tratto dalla vetrina di un negozio, che a dire il vero prima non mi ero mai fermata ad osservare, un marinaio barbuto incrocia il mio sguardo. Ha il mare e i gabbiani alle spalle, tratti decisi, una pipa in bocca, un’ancora tatuata in volto, gli occhi tristi o forse solo un po’ nostalgici. Spicca il rosso. Mi innamoro seduta stante. Devo averlo. Non è da solo, con lui colleghi e personaggi da tattoo old school.

Celebrato il matrimonio, fatto l’acquisto, non perdo tempo e li indosso, mi piace il filato e la vestibilità. Né troppo larghi né troppo stretti. Mi documento, leggo il post di Simone, tengo d’occhio il brand.

E sono felice di sapere che per la FW 2014/15 il mio marinaio non sarà più triste, perché gli faranno ottima compagnia: Alice e il Cappellaio Matto, bellissimi pellicani rosa, Santi, Madonne e decine di altri personaggi nati anche in collaborazione con lo studio di tatoo True Love Tattoo Marco Bea (lo aveva ipotizzato Simone nel post o forse lo sapeva già?) ed una altrettanto bella collezione di slip e boxer in un orgia di stampe, colori e personaggi.
Dimenticavo, in casa Homely Cool, sono nati anche dei bei collant per quelle signore all’ascolto, che i calzini proprio non li usano!

homely_6

homely_10

homely_13

homely_16

homely_7

homely_14

homely_11

homely_9

homely_12

homely_15

homely_2

homely_5

homely_3

homely_4

homely_1

Altre storie
Il nuovo numero di MacGuffin è dedicato ai pantaloni