Save the Date | Elita Festival 2013 // #wecrossover \\

Il Salone Internazionale del Mobile è un appuntamento fisso, ricorrente e secondo me non ce ne libereremo mai, nel bene e nel male. E’ un po’ come la primavera, una scadenza precisa all’interno del calendario milanese. Peccato che la primavera non sia ancora arrivata, ma il salone, il fuorisalone e la nuova edizione del festival di Elita invece sono proprio qui dietro l’angolo a bussare.

Quest’anno il tema è #wecrossover, sottolineando come il festival sia riuscito, nel corso di tutti questi anni, a diventare un vero e proprio aggregatore di musica, arte e divertimento durante il Fuorisalone.

A dirla tutta, si inizia già il prossimo sabato 6 aprile con un evento alla BUKA (ex casa discografica in via Quintiliano a Milano), dove potrete avere la possibilità di ascoltare in una sola volta Untold (qui il suo mix su Fact Magazine) e Lukid. Fossi in voi non perderei quest’occasione.

Poi via con il festival vero e proprio che da quest’anno avrà anche uno spazio in Lambrate, in zona Ventura, con il Diesel Social Cafè Club per una serie di appuntamenti in pre-serata (abitando in zona, non posso che congratularmi per questa scelta).

Procediamo con ordine, perché vorremmo segnalarvi, all’interno del ricco programma di quest’anno, Woodkid all’HQ al Teatro Parenti il mercoledì e Benoit & Sergio (qui il loro mix per XLR8R) al Plastic. Il giorno successivo, invece, via con John Talabot (qui il suo fact mix) al Parenti e Jesse Boykins III al Tunnel.

Venerdì, tra tutti, segnaliamo Tom Trago; mentre sabato fuochi d’artificio con Yasiin Bey (Mos Def) con tanto di contest rap e battle prima dell’esibizione. Non penserete certo di dimenticarvi che domenica ritorna, tra i tanti, Jon Hopkins che aveva regalato grandi grandi emozioni.

Insomma, il programma è ricco, preparatevi per tempo (qui potete acquistare i biglietti) e ci vediamo sabato per inaugurare le danze.

preview:
QUANDO: 6 aprile
DOVE: BUKA | Via Quintiliano 40 | Milano (mappa)

festival
QUANDO: dal 9 al 14 aprile
DOVE: ovunque (vedi qui il programma)

Altre storie
Obscurest Vinyl: le copertine di oscuri dischi inesistenti