Alienina limited edition for Comme des Garçons Xmas Campaign 2011

Dei colorati e gioiosi gioielli di Alienina, realizzati in corda e materiali di scarto, noi di Frizzifrizzi ci eravamo già innamorati qualche anno fa, perciò oggi siamo orgogliosi di annunciare in anteprima la collaborazione di Alienina con nientepopodimeno che Comme des Garçons.

Avete capito bene, Comme des Garçons!
Per Love is Tender, la Xmas Campaign 2011 di Comme des Garçons, Alienina ha realizzato in esclusiva una capsule collection.
La collezione si compone di 6 collane in corda, create in edizione limitata per il marchio giapponese, utilizzando coloratissime corde nautiche annodate secondo antiche tecniche di lavorazione artigianale.
Ogni pezzo è unico e realizzato a mano, secondo la filosofia di Alienina, recuperando corde ormai inutilizzate, mixate in insolite combinazioni di colori.

La capsule collection esclusiva di alienina per Comme des Garçons sarà acquistabile presso:
Comme des Garçons Parigi
54 rue du Faubourg St-Honoré

Comme des Garçons New York
520 W22nd Street

Dover Street Market Londra
17-18 Dover Street

A voi lettori però consiglio vivamente di stare con gli occhi ben aperti, nei prossimi giorni noi di Frizzifrizzi ed Alienina potremmo avere una sorpresa per voi…

co-fondatrice e caporedattrice
  1. un paio di mesi fa ho intrecciato in modo identico il collare per il mio cane così, temo che ci siamo riforniti dallo stesso negozio di corde anche, riconosco persino i colori!!!! BELLE anche al collo umano però, ciao

    1. Cara Giuliana,
      parlando delle creazioni di Alienina lo aveva ben spiegato la nostra Cinzia 3 anni fa: https://www.frizzifrizzi.it/2009/11/02/i-gioielli-
      si tratta di quel tipo di idea geniale che poi tutti commentano con: “avrei potuto farlo anche io" o come nel tuo caso "lo ho fatto anche io, con il collare del mio cane".
      Vuoi sapere però quale è il punto, dove sta la piccola differenza? Alienina l'ha realizzata e venduta a quelli di Comme des Garçons ;)

      1. Ma io non volevo fare alcuna polemica, anzi ! ho visto solo oggi le splendide collane di questa designer che non conoscevo e trovo il suo lavoro bellissimo e l' avevo anche scritto. Il fatto che abbia intrecciato per il mio cane non era certo per dare un tono dispregiativo ad un lavoro simile ma fatto e venduto per Comme des Garçon (io amo il mio cane e farne un collare è un gesto di affetto), ho semplicemente riportato una casualità! Insisto solo col dire che ciò che ho fatto non è un "l' avrei potuto fare anche io" che segue tipicamente il commento di una creazione perfetta. Diciamo che il mio collare si differenzia solo per il fatto che fa una "catena" anzicchè 3, non ha quel bel lavorio dietro al collo giallo monocolore perchè realizzato come collare, ma è veramente identico, ho usato lo stesso tipo di intreccio uncinetto a dita con 3 corde (giallo arancio rosso), insomma mi ha fatto solo impressione vedere questa casualità…Anche i neuroni (o neurini i miei) si intrecciano in tutte le teste e posso produrre effetti simili, ma mai identici questo è vero! Approfitto per fare i complimenti per questo blog che fa un ottima selezione, avanti così. Grazie ancora per aver letto tutta questa solfa (ripeto priva di polemica e ricca di ammirazione). ciao

  2. Ben detto Francesca, oltre al fatto che trovo splendidi i gioielli Alienina, non capisco l'atteggiamento negativo di cui sopra. In questi casi, a prescindere da quello che è il gusto personale, perchè non essere semplicemente felici del successo, finalmente, di una giovane designer tutta italiana arrivata ad un bel traguardo solo con la forza del proprio talento? Proprio non capisco. Magari ci fossero notizie così tutti i giorni!

  3. ho comprato circa un anno fa una collana alienina e vedendola da vicino posso dire che non è il classico nodo che tutti dicono di saper fare… a dire la verità ci ho proprio provato a rifarlo in casa con disastrosi risultati e sono una che se la cava bene con le tecniche manuali.. ho letto in alcune sue interviste che lei utilizza delle tecniche di lavorazione che usavano le nostre nonne, reinterpretandole.. io ho provato anche con i classici ferri della nonna… ma vi assicuro che si è proprio inventata qualcosa di unico! che poi piaccia o meno, su quello non discuto, ma portandola al collo ho ricevuto solo complimenti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza