7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Alessandra de Cristofaro.

Ciao Alessandra, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratrice?
Sono nata a Lecce, ho 29 anni e da 4 anni circa mi dedico all’illustrazione.

Matita o penna grafica?
Matita. E poi pastelli a olio, acrilico, pennarelli, collage.

Cosa fai quando non disegni?
Lavoro come grafica quindi passo molto tempo al computer. Per il resto mangio, vedo telefilm, faccio foto al mio cane che dorme. Leggo.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Una decina di contenitori pieni di pennarelli e matite. Il computer. Un pacco di Galatine al cioccolato. Un coccodrillo di plastica. Tubetti di acrilico sparsi. Un libro di vecchie stampe cinesi. Un libro di arredamento anni ’50. Tre mollette (???). Fogli, fogli, fogli.

Un disegno pesa quanto…
La necessità di farlo.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
“Ieri” di Agotha Kristov e “Alice nelle città” di Wim Wenders.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Francesca Popolizio aka Miss Tendo.