Tesori d’archivio: tutti i numeri della rivista anni ’70 icographic da scaricare liberamente

Era il giugno del 1971 quando uscì il primo numero di icographic, rivista internazionale di comunicazione visiva prodotta da Icograda, l’International Council of Graphic Design Associations (che oggi si chiama International Council of Design, abbreviato in ico-D), organizzazione internazionale no-profit che è nata a Londra nel ’63 e che riunisce le varie associazioni nazionali di professionisti e professioniste della grafica e della comunicazione in generale.

Ad aprire il primo numero — dietro il grande occhio stilizzato che appariva in copertina — c’era un editoriale di John Halas, all’epoca neoeletto presidente di Icograda (curiosamente il nome fu stampato sul magazine con un refuso, una doppia elle: Hallas) e fondatore della rivista, progettata da Patrick Wallis Burke, che in seguito divento direttore esecutivo.
«Per la prima volta in diverse centinaia di anni, l’industria della comunicazione, composta dai giornali e dal mondo dell’editoria, viene sfidata da nuovi rivali nei media visivi — televisione, film e in alcuni aspetti i computer — che la costringono a rivalutare la sua posizione attuale e adottare nuove politiche» scriveva Halas, che ricordava come si fossero aperti «enormi nuovi spazi per il designer, e il mondo del design ha qui una nuova ed entusiasmante opportunità, a condizione che ci sia la consapevolezza di come utilizzare i nuovi strumenti e di come applicarli». Scopo di icographic doveva essere proprio quello di studiare questi nuovi spazi ed esaminare il rinnovato ruolo del designer, andando a coprire le «aree più ampie della comunicazione visiva come la semiotica, la teoria della comunicazione, la psicologia dell’apprendimento e l’istruzione, la psicologia della percezione, l’ergonomia della comunicazione visiva, la tecnologia informatica e la tecnologia di stampa».

icographic n.1, giugno 1971
(fonte: ico-d.org)
icographic n.1, giugno 1971
(fonte: ico-d.org)

Dal 1971 al 1978, anno di chiusura del progetto, vennero pubblicati 14 numeri (15, in realtà, perché l’ultimo è un numero doppio), sui quali venivano presentati progetti, idee, strumenti all’epoca all’avanguardia — dai pittogrammi olimpici al femminismo nel design, dalla ricerca di nuovi alfabeti fonetici allo sviluppo di caratteri digitali, dal ruolo del libro in un mondo sempre più dominato dall’immagine ai caratteri per lingue non latine, dai linguaggi sperimentali alle nuove responsabilità dei designer tipografici — con pezzi firmati da pesi massimi della progettazione come Gerard Unger, Wim Crouwel, Armin Hofmann, Herman Zapf, Adrian Frutiger, Germano Facetti, Michel Olyff e Otl Aicher.

L’intero archivio del magazine si può trovare online, sul sito di ico-D, dove si possono scaricare gratuitamente tutti i numeri in formato PDF.

icographic n.2, ottobre 1971
(fonte: ico-d.org)
icographic n.2, ottobre 1971
(fonte: ico-d.org)
icographic n.3, 1972
(fonte: ico-d.org)
icographic n.3, 1972
(fonte: ico-d.org)
icographic n.4, 1972
(fonte: ico-d.org)
icographic n.4, 1972
(fonte: ico-d.org)
icographic n.5, 1973
(fonte: ico-d.org)
icographic n.5, 1973
(fonte: ico-d.org)
icographic n.5, 1973
(fonte: ico-d.org)
icographic n.6, 1973
(fonte: ico-d.org)
icographic n.6, 1973
(fonte: ico-d.org)
icographic n.6, 1973
(fonte: ico-d.org)
icographic n.6, 1973
(fonte: ico-d.org)
icographic n.7, 1974
(fonte: ico-d.org)
icographic n.7, 1974
(fonte: ico-d.org)
icographic n.8, 1974
(fonte: ico-d.org)
icographic n.8, 1974
(fonte: ico-d.org)
icographic n.9, 1975
(fonte: ico-d.org)
icographic n.9, 1975
(fonte: ico-d.org)
icographic n.9, 1975
(fonte: ico-d.org)
icographic n.10, 1976
(fonte: ico-d.org)
icographic n.10, 1976
(fonte: ico-d.org)
icographic n.10, 1976
(fonte: ico-d.org)
icographic n.11, 1977
(fonte: ico-d.org)
icographic n.11, 1977
(fonte: ico-d.org)
icographic n.12, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.12, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.12, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.12, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.13, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.13, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.14/15, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.14/15, 1978
(fonte: ico-d.org)
icographic n.14/15, 1978
(fonte: ico-d.org)