Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Save the date | Tornano i Graphic Days®, con un’edizione dedicata alla “transizione”

Cosa
Graphic Days®
Quando
1 - 11 ottobre 2020
Opening
1º ottobre | 18,30
Dove
Toolbox Coworking, via Agostino da Montefeltro 2, Torino

La transizione implica un passaggio — un transito, appunto — da un periodo all’altro, da un modo di essere all’altro, da una condizione all’altra, da un corpo all’altro, da una tipologia di territorio all’altra. Transizione è il passaggio in sé, la fase che sta in mezzo, che Treccani definisce come quella «nella quale si altera la condizione, per lo più di approssimativo equilibrio, che si aveva nella fase iniziale, e che dà luogo poi a una nuova condizione di equilibrio».
Tradizionalmente associata all’inquietudine, al disordine, all’incertezza, all’attesa, alla temporaneità, la transizione non è però solo una parentesi tra A e B, ma è anche energia, dinamismo, messa in discussione, adattamento, evoluzione e, soprattutto, un brulicare di possibilità. È un terreno fertile, che contiene in nuce i semi di ciò che germoglierà.

Oggi è evidente più o meno a tutti che quella in cui ci muoviamo è una fase transizionale. A livello climatico e ambientale, economico, sociale, di cultura di genere. Ne cogliamo — consapevolmente o meno — l’aspetto perturbante, ma siamo perlopiù disorientati di fronte alle possibilità che si aprono davanti a noi.
È un tema, questo, che va affrontato in ogni ambito, e che sarà il nucleo di indagine attorno al quale si muoverà — a partire dalla progettazione visiva per sconfinare in molti altri campi — la prossima edizione di Graphic Days®, festival internazionale dedicato al visual design, nato a Torino quattro anni fa dall’idea di Print Club Torino.
«Il visual design può promuovere attivamente la transizione da un paradigma che mette al centro l’essere umano ad uno che invece ha come punto focale il nostro pianeta», spiegano gli organizzatori.

(courtesy: Graphic Days®)

Tra mostre, talk e workshop, il programma è ricchissimo e coinvolgerà ospiti da tutto il mondo.
Sarà, come esplicita il comunicato stampa, «un’edizione caratterizzata da riflessioni puntuali con gli esperti di settore sui paradigmi e gli scenari relativi alla società e all’ambiente e le loro transizioni». Si parlerà di futuri sostenibili e design degli ecosistemi, di metodologie di apprendimento e design thinking, di urbanismo tattico (cioè le sperimentazioni sulla modifica dello spazio pubblico coinvolgendo la cittadinanza) e attivismo sul territorio, di innovazione digitale.
Ci si sporcherà le mani con laboratori di tipografia, stampa risograph e serigrafia. Si potranno ammirare i poster vincitori dell’ultima edizione di Posterheroes, il diario illustrato che Riccardo Guasco ha realizzato durante il lockdown, il progetto Un’altra storia di Luca Capuano e Camilla Casadei Maldini, focalizzato sulla rimozione collettiva dell’esperienza coloniale italiana, e l’esposizione Singolare Plurale, sulla rappresentazione del folklore e della tradizione.

Negli spazi del Toolbox Coworking, che faranno da cornice all’evento, e in altre parti della città si terranno inoltre altri appuntamenti nati in collaborazione con diverse realtà.
Nonostante le disposizioni relative al distanziamento sociale, dunque, Graphic Days® è vivo e vegeto, pronto a dimostrare come un periodo — appunto — di transizione possa rivelarsi come un’opportunità per ripensare le modalità di coinvolgimento del pubblico (qui tutte le indicazioni per chi desidera partecipare) e fornire lo spunto per le tematiche da affrontare.

P.S.
Graphic Days® ha deciso di premiare le lettrici e i lettori di Frizzifrizzi con uno sconto per il talk e i workshop.
Ecco il codice sconto di 5 euro per i talk in presenza: FRIZZI5
ed ecco il codice di sconto di 50 euro sui workshop: FRIZZI50


Una foto dell’edizione 2019 (courtesy: Graphic Days®)
Una foto dell’edizione 2019 (courtesy: Graphic Days®)
Una foto dell’edizione 2019 (courtesy: Graphic Days®)
(courtesy: Graphic Days®)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.