Pitti84 | Lanificio F.lli Cerruti S.p.A + Natural Born Elegance e Italdesign Giugiaro

Nonostante sia passato un mese, forse più dai giorni di Pitti84, ho ancora ben impressa nella mente la faccia gentile e premurosa di Julian Cerruti, che mi prende per mano evitandomi di ruzzolare giù per le scale che della così detta Sala Ottagonale della Fortezza da Basso conducono agli scantinati, dopo aver battuto la testa allo stipite di una porta.

E che ci faceva la sottoscritta accaldata ed arruffata lungo i gradini che portano ai sotterranei della Fortezza con Julian Cerruti, a parte una gran bella figura da svanita?
Semplice ero lì per intervistarlo riguardo al collaborazione tra Lanificio F.lli Cerruti S.p.A + Natural Born Elegance, il brand che Julian ha fondato qualche anno fa e di cui noi abbiamo già parlato in un paio di occasioni, e Italdesign Giugiaro.

Una collaborazione tra le due aziende, nata in occasione del Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, dove per la prima volta è stata presentata “Parcour”, premiata come “Best Concept” della manifestazione ginevrina dalla rivista americana AutoWeek. Una supercar i cui interni sono stati realizzati in Turbo 180 un prezioso tessuto in lana merino del Lanificio Cerruti.
Sempre in Turbo 180 sono realizzate le “Car Jacket”, le giacche della linea Natural Born Elegance di Julian Cerruti, ideate per celebrare l’unione fra il Lanificio F.lli Cerruti S.p.A e Italdesign Giugiaro.
550 esemplari, quanti sono i cavalli del motore Lamborghini V10 montato sulla Parcour, rappresentano un’evoluzione della “sweater jacket” presente nella collezione FW13-14 Natural Born Elegance, di cui avevo scritto qui.

2 modelli: uno con le maniche in maglia, dall’aspetto più casual, ed uno con le maniche in tessuto. Entrambi i modelli assicurano comfort estremo a chi si siede al volante, sia della Parcour che di un’utilitaria mi assicura Julian! Pensate che perfino le tasche sono state pensate per facilitare i movimenti mentre si è in auto, grazie al taglio verticale posizionato nella parte alta della giacca.
4 tessuti, oltre al Turbo 180, ci sono anche le versioni Via Col Vento, Prestige 150 e IParty. Tutte lane fini tipiche dell’abbigliamento maschile, trattate e lavorate in modo tale da creare un capo dalle elevate qualità tecniche.
2 colori, bianco e nero: all’esterno questi due colori si sovrappongono creando una serie di contrasti realizzati con cuciture e tagli che ricordano gli stilemi della stessa Parcour, “come fosse un modellino dell’auto visto dall’alto”. L’unico tocco di colore è riservato alla fodera interna dove è posizionato il logo rosso Giugiaro.
1 novità è rappresentata dall’introduzione di una versione femminile della Car Jacket, il classico chiodo reinterpretato con tessuti maschili. Realizzato in bianco o in nero ma i due colori qui si alternano tra l’interno e l’esterno della giacca.

Ho dato i numeri pare… dite che sono ancora gli effetti della botta in testa presa a Fotezza?!

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.