Frizzifrizzi è in pausa estiva. Torniamo a settembre.
VAVA x Kengo Kuma CL0013

VAVA presenta tre nuovi occhiali nati dalla collaborazione con l’architetto Kengo Kuma e l’atleta Patrícia Mamona

Ideato nel 2013 dal progettista portoghese Pedro Passos da Silva, con un passato da ingegnere tessile e già al lavoro con grandi case di moda, il marchio VAVA è specializzato nella realizzazione di occhiali ispirati al minimalismo, alle linee architettoniche e alle geometrie d’impronta bauhausiana, prestando grande cura nell’utilizzo di materiali di alta qualità e di ultima generazione e molta attenzione ai temi della sostenibilità ambientale.

In gran parte prodotti nella zona di Treviso da piccole imprese a conduzione familiare (a parte una linea, la Nylon series, fabbricata in Belgio), i modelli VAVA usano acetato della storica azienda italiana Mazzucchelli, biodegradabile e totalmente riciclabile, lenti Barberini, anche queste riciclabili e prodotte in impianti a basso impatto ambientale, oltre ad alluminio riciclabile e un packaging privo di plastica.

VAVA x Kengo Kuma CL0013
(courtesy: VAVA)
VAVA x Kengo Kuma CL0013
(courtesy: VAVA)
VAVA x Kengo Kuma CL0013
(courtesy: VAVA)

Negli anni, oltre ai presentare continuamente modelli dalle forme bizzarre, il marchio ha attivato numerose collaborazioni con musicisti, progettiste e artisti da tutto il mondo.
In occasione dei prossimi Giochi Olimpici di Tokyo, VAVA ha tirato fuori dal cilindro tre nuovi occhiali, due dei quali sviluppati insieme al grande architetto giapponese Kengo Kuma, cui si deve il progetto delle Stadio nazionale del Giappone, dove si terranno i giochi, e uno con l’atleta portoghese Patrícia Mamona, saltatrice tripla di origine angolana, già oro agli Europei del 2016 e agli Europei indoor del 2021, e attuale detentrice del record portoghese nel salto triplo, sia all’aperto che al chiuso.

Tutti e tre i modelli, disponibili in diversi colori, sono fabbricati in Germania in piccole tirature e caratterizzati da montature stampate in 3D usando un polimero a base di olio di ricino — si chiama Rilsan® Invent ed è prodotto con fonti totalmente rinnovabili provenienti da imprese agricole della regione indiana del Gujarat, in progetti di agricoltura sostenibile (sia a livello ambientale che economico) dove lavorano molte famiglie.

VAVA x Kengo Kuma CL0013
(courtesy: VAVA)
VAVA x Kengo Kuma CL0013
(courtesy: VAVA)

Se i due pezzi affidati alla matita di Kengo Kuma rappresentano perfettamente lo stile dell’architetto giapponese, quello nato dalla collaborazione con Patrícia Mamona è invece particolarmente interessante per via della modularità.
A partire da due diverse montature — una bianca, prodotta in soli 100 pezzi numerati, e una nera, 200 pezzi, anche questi numerati — si possono applicare ulteriori elementi protettivi, così da modificarne la linea e aumentare la protezione ai raggi solari.

Tutti e tre gli occhiali saranno in vendita a partire dal giorno precedente l’apertura dei Giochi Olimpici, cioè il 16 luglio.

VAVA x Kengo Kuma CL0015
(courtesy: VAVA)
VAVA x Kengo Kuma CL0015
(courtesy: VAVA)
VAVA x Kengo Kuma CL0015
(courtesy: VAVA)
VAVA x Kengo Kuma CL0015
(courtesy: VAVA)
VAVA x Kengo Kuma CL0015
(courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(foto: André Brito | courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(foto: André Brito | courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(foto: André Brito | courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(courtesy: VAVA)
VAVA x Mamona CL0016
(courtesy: VAVA)
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.