Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

giornopergiorno 2022: la call per il nuovo calendario del progetto lalinea

«Nel calendario, con i suoi immutabili anniversari, si riconosce una garanzia per ciò che verrà. Quando tutto va in pezzi, il calendario con i suoi giorni particolari resta l’unica e l’ultima sicurezza» appuntava nel 1954 il grande Elias Canetti in uno dei suoi tanti quaderni1.
Scrivendo “giorni particolari”, il premio Nobel per la letteratura ne avrà avuti in mente di ben precisi. Tutti noi ne abbiamo: lieti o tragici, luminosi o tetri, date di nascita e di morte, ricorrenze che la vita ci tatua sulla pelle (sempre Canetti: «La sua pelle è il tempo, e lui si fa scorticare»2), momenti di svolta, aspettative.
In mezzo a una miriade di giorni amorfi — o meglio, che prendono le sembianze che siamo noi a dar loro di volta in volta — spiccano quelli che, nel ricordo o nel desiderio, una forma già ce l’hanno.

Se provassimo a disegnarli, o a descriverli a parole, ne uscirebbe un calendario nostro e solo nostro. Affidando ogni singola data dell’anno a una persona differente, avremmo, invece, una rappresentazione collettiva del nostro tempo, che è poi l’idea che sta alla base di giornopergiorno, un progetto di calendario 2022 frutto della collaborazione tra una libreria (Quivirgola), una tipografia (Tipografia Unione) e 365 creative e creativi.

Quivirgola è una libreria di Schio, in provincia di Vicenza, che lavora anche come studio di comunicazione. Dietro ci sono due sorelle, Eleonora e Valentina Zanrosso, che due anni fa hanno cominciato a buttarsi in iniziative editoriali “a otto mani” insieme a un altro duo tutto al femminile, quello formato da Fiorella Bertoldo e da sua figlia Giulia Manea, che oggi guidano la storia Tipografia Unione di Vicenza.
Questa collaborazione ha anche un nome, lalinea, che nel 2019 ha dato vita a una piccola linea di quaderni, nel 2020 ha rilanciato con dei taccuini tascabili illustrati da tre artiste italiane e l’anno prossimo si concretizzerà, appunto, con un calendario: curatissimo in ogni dettaglio, dai materiali al design.

(courtesy: Quivirgola e Tipografia Unione)
(courtesy: Quivirgola e Tipografia Unione)

Così lo immaginano e lo descrivono le ideatrici: «l’idea di giornopergiorno prende ispirazione dai calendari a strappo che Bruno Bertoldo, fondatore di Tipografia Unione, realizzò intorno agli anni ’70. giornopergiorno oggi diventa uno spazio in cui 365 creativi esprimono la loro personale rappresentazione di un giorno, una per ogni giorno dell’anno. Ogni giorno viene svelato attraverso uno strappo, in un istante di curiosità e sorpresa».
Per realizzarlo, hanno quindi lanciato una call: sono invitatз a partecipare designer, poeti e poetesse, illustratrici e illustratori, scrittori e scrittrici, grafiche e grafici, tipografi e tipografe, da 0 a 100 anni. «Non ci sono limiti nella scelta della tecnica espressiva — spiegano — purché il contributo possa essere stampato».

Per partecipare e ricevere la data da immaginare bisogna scrivere a [email protected].
La deadline è fissata al 20 settembre 2021.

(courtesy: Quivirgola e Tipografia Unione)
(courtesy: Quivirgola e Tipografia Unione)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.