Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Le strade costruite dagli antichi romani come mappe della metropolitana

In uno dei post più condivisi di sempre nella storia di Frizzifrizzi, presentavamo una mappa disegnata dal giovane designer, cartografo e data scientist americano Sasha Trubetskoy, che all’epoca — si tratta di tre anni fa — aveva appena realizzato una “traduzione” delle antiche vie di transito costruite dagli antichi romani in tutta Europa, rappresentandole come una moderna mappa della metropolitana.

Nel creare la sua Viae Romanae Maioris, basata su quella che era la geografia dei domini della Repubblica Romana nel 125 a.C., l’epoca dei Gracchi, Trubetskoy non inserì tutte le strade, per non affollare troppo il design altrimenti pulito della mappa.
Visto il successo, tuttavia, ha poi deciso di restringere il campo andando a sviluppare delle carte più particolareggiate di quattro aree, quella italiana, la Viae Italiae et suae vicinitatis, quella iberica, la Viae Iberiae, quella gallica, la Viae Galliae e quella britannica, Roman Roads of Britain (l’unica col nome in inglese).

Più volte aggiornate per correggere errori (ad esempio i nomi dei luoghi), le mappe si possono acquistare come file in alta risoluzione in modo da stamparle e appenderle come poster.

Sasha Trubetskoy, “Viae Italiae et suae vicinitatis” (fonte: sashamaps.net)
Sasha Trubetskoy, “Roman Roads of Britain” (fonte: sashamaps.net)
Sasha Trubetskoy, “Viae Galliae” (fonte: sashamaps.net)
Sasha Trubetskoy, “Viae Iberiae” (fonte: sashamaps.net)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.