Classe 1939, belga, alle soglie degli ottant’anni Paul Vermeersch ha alle spalle una lunga carriera come designer grafico, art director, tipografo ed editore indipendente, carriera che ha affrontato col suo nom de guerre Paul Ibou, ispirato al suo animale-feticcio, il gufo, che in francese si chiama hibou.

Il campo in cui Ibou ha avuto più successo è quello della progettazione di loghi. Nel corso dei decenni ne ha disegnati a centinaia (qui una piccola selezione), sia negli Stati Uniti che in Belgio, dov’è considerato un vero pioniere in ambito grafico.

C’è un progetto, però, che il designer non è mai riuscito a portare a termine: si tratta di un libro, che doveva intitolarsi Letters As Symbols e raccogliere quei loghi rappresentati con un’unica lettera, in modo da creare una sorta di logo-alfabeto, dalla A alla Z.

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Ideato nel ’91, Letters As Symbols, per qualche motivo, non venne mai pubblicato.
Mandando il nastro della storia avanti-veloce di 26 anni arriviamo al 2017, l’anno in cui un altro designer belga, stavolta giovanissimo, fonda Logo Books, piattaforma online dedicata, come suggerisce il titolo, ai libri sui loghi.

Quel giovane designer si chiama Christophe De Pelsemaker ed è attivo soprattutto su Instagram, dove pubblica le foto dei volumi, e su YouTube, dove carica delle video-recensioni. Grazie a questa sua attività, De Pelsemaker scopre Ibou. Non solo: anche Ibou scopre De Pelsemaker, e un giorno gli manda una mail in cui gli parla del suo vecchio progetto e gli propone di realizzarlo assieme.

Il giovane designer si mette quindi al lavoro, progetta la nuova — o meglio, la prima — edizione di Letters As Symbols e lancia una campagna su Kickstarter per realizzarlo.
La storia, per ora, finisce qua. La speranza, ovviamente, è che il libro veda la luce. Un bel regalo per due generazioni di progettisti che ci hanno lavorato, e per chiunque decida di prenotarne una copia.

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

Christophe De Pelsemaker, in collaborazione con Paul Ibou, “Letters as Symbols”, prototipo
(fonte: logo-books.com)

A Visual Compendium of Letters as Logos + Logos as “Art”

https://logo-books.com/