7am | Cecilia Colombara

7 foto e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Cecilia Colombara (qui il suo sito).

Ciao Cecilia, quanti anni hai, di dove sei e da quanto scatti foto?
Ciao! Sono nata e cresciuta in Argentina. Ho 26 anni e vivo ancora lì. Ho iniziato a far foto tre anni fa senza avere idea di cosa fare con una macchina fotografica a parte godermela.

La tua attrezzatura?
Ho diverse macchine fotografiche ma di solito ne uso appena un paio: una Canon 500D per il digitale ed una Zenit 122 per l’analogico. Le altre sono una Diana F+, una LCA ed un’Agfa Isolette II.

Cosa fai quando non fai foto?
Lavori noiosi. Studio anche arti visive ma scappo sempre dalle lezioni.
Oltre a questo guardo film, tv e mi piace leggere.

Descrivimi la tua stanza.
Luminosa. E’ grande abbastanza ed ha le pareti gialle ed arancioni. C’è un letto con una confortevolissima coperta, il mio computer, una libreria con… beh, libri, ma anche tanti film.
Ho delle foto appese e un po’ di piccoli simpatici giocattolini.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
E’ pesante la prima volta poi diventa via via del peso ideale per portarsela dietro.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Probabilmente un film basato su un romanzo.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Ultimamente i miei preferiti sono Jordan Small e Jonathan Jacques.

Altre storie
A proposito di Arcani, nuovi vocabolari e sobbalzi sul posto: i Tarocchi dell’Inatteso di Sartoria Utopia