The Shoe Project

The Shoe Project

Il papà di un mio amico diceva sempre basta la salute e un paio di scarpe buone… Nato e cresciuto nelle calzaturiere Marche sapeva benissimo che il detto aveva un doppio significato. Con le scarpe buone puoi camminare senza che ti facciano male i piedi e quindi puoi andare dove vuoi. Ma scarpe buone anche nel senso di belle, ben fatte: indispensabili in un luogo dove anziani, negozianti, datori di lavoro, dopo averti guardato in faccia ti guardano le scarpe, per capire che tipo sei.

In The Shoe Project, la fotografa svedese Ellen Ugelstad mette in pratica questa vecchia saggezza popolare, ritraendo 21 persone accostando i mezzibusti ad un primo piano delle scarpe che indossano.

Via Fabrica

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (1)
  1. mi sembra un po’ sterile…
    sarà che son sempre meno le persone ad avere un solo tipo di scarpa, quindi mi risulta poco “reale”la consonanza volto-scarpa.
    Apprezzo piu una volto-guardaroba :)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.