Mercatino (virtuale) di Natale: i consigli per acquisti tipografici

Per chi ha sempre un buon carattere.
Per chi, quando scrive, lo fa con grazie.
Per chi non va in panico quando la situazione si fa serif.
Per chi sa andare fuori registro.
Per chi non ama il “sentito dire” e preferisce cercare sempre la font.
Per chi s’allinea con coscienza.
Per chi vuol scappare dalla gabbia ma sa anche costruirne una solida.
Per chi sa apprezzare un buon cliché.
Per chi trova che il mondo sia sempre più grotesk.
Per chi i bastoni li preferisce sul foglio o sullo schermo piuttosto che in testa.
Per chi all’Aldo preferisce l’Aldino.

E soprattutto, per ricompensare la pazienza di aver sopportato questi idioti giochi di parole, ecco un po’ di consigli per gli acquisti a tema tipografico.

UPDATE: Su consiglio del nostro maestro di Bisticci Federico Demartini, aggiungiamo altri tre negozi virtuali, +1.

I libri della collana Typographica di Ronzani Editore

Da una delle case editrici italiane più attente alla qualità, una collana interamente dedicata alla tipografia, con autori come Gerard Unger, Raffaello Bertieri, Eric Gill e Jost Hochuli.

I manifesti e i libri di Tipoteca

Dalle preziose edizioni in tiratura limitata alle più economiche cartoline, e poi i poster realizzati da tipografi e designer di tutto il mondo per la mostra celebrativa dei 25 anni di questo luogo magico alle porte di Treviso, interamente dedicato alla storia della tipografia e un po’ museo, un po’ archivio, biblioteca, stamperia e galleria.

Le meraviglie tipografiche di Anonima Impressori

Studio grafico, stamperia artigianale e archivio di caratteri mobili in legno e piombo, l’Anonima Impressori di Bologna ha un negozio online pieno di poster, “Alfabeti abitati”, prodotti di cartoleria e giochi: tutto stampato a mano, con amore.

I poster di Marco Goran Romano

Letterer e illustratore, Romano ha un fornitissimo negozio online dove tra stampe, sticker, maglie, stendardi, spillette c’è solo l’imbarazzo della scelta.

I libri della casa editrice Lazy Dog

Tra le più interessanti realtà indipendenti dell’editoria italiana, Lazy Dog ha in catalogo diversi libri a tema tipografia e calligrafia. Gli autori: Luca Barcellona, James Clough, Jost Hochuli, Gerrit Noordzij e l’Associazione Calligrafica Italiana. C’è anche una rivista: Cast It.

Gli ex libris di Clara De Lorenzi

Per marchiare e rendere unici i propri libri, la graphic designer realizza timbri: ce ne sono tantissimi tra cui scegliere.

Tutto ciò che è in vendita sul sito di Fratelli Bonvini

La storica cartoleria milanese, diventata anche galleria e spazio culturale, ha un fornitissimo shop online dove trovare di tutto, dalle matite alle stampe d’arte, dai libri ai poster, dalle cartoline alle macchine da scrivere.

I poster di 5xLetterpress

Tutti realizzati a mano dal misterioso duo di stampatori di base a Milano, tra prove di stampa e sperimentazioni coi caratteri mobili.

Le tovagliette tipografiche di Officina Typo

Di base a Modena, il laboratorio di stampa artigianale vende online soprattutto poster (uno più bello dell’altro) ma c’è anche una “tea towel” che può essere usata come strofinaccio o poster tessile.

Le agende perpetue di design — associati

Frutto di una grande ricerca tipografica, i prodotti dell’agenzia di comunicazione di base a Mogliano Veneto vanno dalle agende ai calendari, passando per poster e libri.

Gli stendardi ricamati di Typophrenic

Valentina Casali è una delle migliori letterer italiane. Sul suo negozio online, oltre a poster e spillette, anche tappeti e stendardi ricamati a mano: pezzi unici e lettering in cotone.

Le iniziali dorate di La Letteria

Di base a Berlino, la letterer Elena Albertoni disegna iniziali “all’oro bianco” incorniciate, realizzate attraverso la doratura a rovescio su vetro.

L’omaggio a Gutenberg di Archivio Tipografico

Il laboratorio torinese di stampa tipografica letterpress ha una grande collezione di macchine da stampa e di polizze di caratteri tipografici. Nel negozio online si trovano libri, esperimenti editoriali, “sciarpe tipografiche” e ovviamente stampe, tra cui un poster-omaggio al papà della stampa.

Per chi ama sferruzzare

Un progetto che tenta di aprire un dialogo tra type design e lavori a maglia. Ne è nato anche un libro.

I poster di Messymod

Tra le tante illustrazioni dello studio californiano Trüf, molte delle quali a tema botanico e zoologico, ci sono anche alfabeti e poster tipografici, tutti in vendita sul negozio online Messymod.

Un libro sulle targhe toponomastiche londinesi

Il designer Alistair Hall ne va “a caccia” e le colleziona da anni. Le ha raccolte in un libro e ce ne sono di molto diverse, alcune risalenti addirittura al ‘600.

Gli stencil di Another Studio

Sono in metallo e si può scegliere tra 3 stili: Bauhaus, Art Déco ed Art Nouveau.

Il libro che celebra le donne nell’industria tipografica

Giunto alla seconda edizione, il volume presenta le storie e il lavoro di 40 tra le migliori type designer internazionali.
Sullo shop di Femme Type si trovano anche bellissime spillette.

I taccuini in letterpress di Field Notes

Il marchio americano ha collaborato con alcuni studi di stampa artigianale degli Stati Uniti sfornando una coloratissima collezione di quaderni venduti in set di 3.

La tipografia nel calcio

Da donare a chi ama il type design tanto quanto una partita di calcio, il libro mette insieme i due mondi analizzando i font utilizzati nel corso della storia sulle divise dei calciatori.

Gli stencil Tabletto

Un sistema ideato dal designer olandese Thomas Dahm per realizzare lettere, numeri e simboli in tutte le lingue, oltre a logo e illustrazioni.

I poster e i biglietti di auguri di Typoretum

Justin Knopp e sua moglie Cecile, un vero e proprio laboratorio a conduzione familiare che stampa su commissione ma ha anche un piccolo shop di meraviglie stampate con amore e grande maestria.

I poster di New North Press

Graham, Beatrice & Richard. Sul loro shop poster e cartoline stampati da professionisti che continuano a produrre opere per BBC, Wallpaper magazine, Guiness (la birra), Diageo (sempre alcool), musei e università. In Inghilterra infatti la stampa tipografica non è una cosa da conservare o studiare, ma un lavoro come un altro.

Le opere di Letterpress Corner

Armina ha il suo laboratorio a Ghent, e si occupa di Letterpress da quando ha iniziato a studiare design. La sua città è famosa per la cultura visuale e le arti applicate, e nel suo shop online si trovano alcune delle sue opere, stampate sempre con attenzione, colori e qualche trucco che solo i migliori stampatori si possono concedere.

I bisticci di Federico Demartini by Goodtypes

Questi sono due mitomani :)
Come tutti gli italiani sprecano troppo tempo per fare oggetti stupendi che rimangono in larga parte invenduti.