Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Save the date | Magnifici Versi: quella di Sonia Maria Luce Possentini è l’ultima mostra di Agrumi Studio

Cosa
“Magnifici versi” - illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini
Quando
26 settembre - 23 ottobre 2020
Opening
26 settembre | 18,30 (su prenotazione)
Dove
Agrumi Studio | via San Luca 4/2c, Genova

Il format che da qualche tempo usiamo negli articoli che parlano degli eventi che consigliamo consiste in una colonnina che, tra le altre cose, ospita la locandina insieme a qualche informazione fondamentale, riassunta principalmente in un cosa, un quando e un dove.
Stavolta il dove è particolarmente importante, dato che si tratta di un luogo che ha portato nella propria città, Genova, tanta bellezza e cultura. Un luogo che ora, però, sta per chiudere. È Agrumi Studio, fondato dall’illustratrice Letizia Iannaccone, che qualche giorno fa ha comunicato a malincuore la sua decisione e annunciato l’ultima mostra — ultima, stavolta, non nel senso di “la più nuova” ma proprio ultima-ultima. Fine.

La mostra: Magnifici versi

Visto che la poesia — soprattutto quella visiva, ma non solo — ha sempre caratterizzato le scelte espositive di Iannaccone e Agrumi Studio, non poteva esserci finale più azzeccato che un’esposizione dedicata alla pluripremiata illustratrice e pittrice emiliana Sonia Maria Luce Possentini e al bel progetto editoriale della casa editrice Carthusia, la collana Magnifici versi.

(courtesy: Agrumi Studio)

Curata da Teresa Porcella, Magnifici versi è dedicata alla poesia ed è rivolta a bambine e bambini. Negli albi, le illustrazioni di Possentini — già vincitrice, nel 2017, del prestigioso Premio Andersen come migliore illustratrice — dialogano coi testi con rara grazia e in maniera mai didascalica: le immagini evocate dalle parole di autrici come Emily Dickinson, Antonia Pozzi, Alfonsina Storni e Akiko Yosano sembrano prendersi per mano con quelle uscite fuori dai pennelli dell’artista, portando le piccole lettrici e i piccoli lettori in un universo di emozioni.

La mostra, che inaugurerà sabato 26 settembre (le prenotazioni sono già andate esaurite ma si potrà visitare nei giorni seguenti), ospiterà una selezione delle tavole originali realizzate da Possentini per quattro albi: Angeli, Preghiera alla poesia, Due parole e il più recente Non dubitare dei sogni.

Le illustrazioni e gli schizzi di Sonia Maria Luce Possentini

(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)

Agrumi Studio: le ragioni della chiusura

Era lo scorso 3 maggio, il giorno prima della fine del lockdown, quando Iannaccone, nella newsletter di Agrumi Studio, scriveva: «Domani alcuni di voi torneranno a lavorare, noi dobbiamo aspettare ancora un po’. E lo faremo a testa alta per garantire la sicurezza di tutti. Lo studio non può riaprire perché quello che facciamo è riunire persone, condividere sorrisi e offrire servizi che sì, sono cibo per l’anima, ma che in questo momento si trovano in fondo alla fila, considerati apparentemente i meno essenziali di tutti».
All’epoca Agrumi era ancora in via San Siro, nel centro storico di Genova, ma a giugno, a causa della proprietà dell’immobile, per nulla disposta a venire incontro a chi da mesi era in evidente difficoltà, come molti altri nel settore della cultura e dell’arte, lo studio dovette spostarsi in un altra sede, poco lontano da lì, in via San Luca.

«Abbiamo optato per uno spazio che costasse meno», mi ha raccontato Iannaccone. «Qui è stato riorganizzato tutto, compreso l’intero calendario 2021 e, trascorsa l’estate, contavo di ripartire. Ma — sorpresa sorpresa — a una settimana dall’apertura, che sarebbe stata l’8 settembre, mi comunicano che non posso tenere aperto lo spazio nei weekend e in generale dopo le 18. Un dramma davvero perché quelli sono i momenti in cui Agrumi lavora di più, con i laboratori per adulti e con le inaugurazioni delle mostre. Senza queste attività, forse non serve dirlo, ma il progetto non esiste».

Le mostre organizzate da Agrumi Studio dal 2018 a oggi

(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)
(courtesy: Agrumi Studio)

“Nonostante questo, sono felice”

A questa terribile situazione — che probabilmente sarà familiare a diverse lettrici e diversi lettori — si è andata ad aggiungere qualche ulteriore problematica condominiale nella nuova sede.
Comprensibilmente esausta e sfiduciata, Iannaccone ha affidato alla newsletter del 14 settembre l’annuncio della chiusura definitiva: «Anche per Agrumi è arrivata la fine del viaggio. Ma non ci va di piagnucolare. Avrete ancora un pochino di tempo per passare a trovarci e frugare nel nostro amato bookshop! Chiuderemo a fine ottobre, solo dopo aver ospitato la nostra ultima bellissima mostra, quella di Sonia Maria Luce Possentini».

Quando l’ho raggiunta via mail per chiederle qualcosa di più della situazione e della decisione, Iannaccone mi ha spiegato anche il motivo per cui ha deciso di gettare — almeno per il momento — la proverbiale spugna: «Trovare un terzo spazio significherebbe altri mesi di fermo, un ulteriore investimento economico e, scoglio più arduo di tutti, trovare un nuovo proprietario (onesto) che affitti a una donna che fa un lavoro incomprensibile ai più e senza busta paga. Come ben saprai e come sapranno bene i colleghi illustratori, scrivere e disegnare per l’infanzia non ci consente tanto spazio di manovra, economico certo, ma, ahimé, anche da un punto di vista di riconoscimento sociale. In alcune circostanze non ha importanza quanta bellezza puoi portare o se fai bene il tuo lavoro. Nonostante questo, però, sono felice, sono orgogliosa e soddisfatta di quanto ho realizzato negli ultimi anni perché sono consapevole che Agrumi non chiude per un mio errore, anzi credo che tutte le inaugurazioni gremite, i ringraziamenti e i complimenti ricevuti dai colleghi e da chi è passato di qui lo testimoniano pienamente.».

È andata così. Purtroppo. Da parte mia sono sicuro che Letizia — che tra l’altro ha un albo in uscita per Terre di Mezzo: il titolo è Il mio cane è come me ed è illustrato proprio da Sonia Maria Luce Possentini — ci sorprenderà tutti prima di quanto ci aspettiamo.
Nel frattempo chi può vada a visitare la mostra e a vivere queste ultime settimane di Agrumi, che rimarrà aperto fino al 30 ottobre.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.