Passare ore davanti a cose belle e gratis? La nostra rubrica Tesori d'archivio è la soluzione.
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)

I blocchi al 100% sostenibili di Hato Press

Fin dalla sua nascita come piccola stamperia specializzata in risograph, la londinese Hato Press ha sempre cercato di fare il possibile per evitare sprechi e prestare attenzione all’impatto ambientale delle proprie attività, ad esempio utilizzando inchiostri ecologici e conservando tutte le prove di stampa per riutilizzare quella carta confezionando dei blocchi ad uso interno.

Negli anni, mentre il laboratorio cresceva e Hato diventava anche una casa editrice indipendente e uno studio di grafica, design e comunicazione, quaderni e blocchi realizzati con gli scarti di stampa diventarono una piccola linea cancelleria, etichettata come sostenibile anche se, col senno di poi — sostiene il co-fondatore e direttore creativo dello studio, Kenjiro Kirton — non poteva dirsi effettivamente tale.

Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)

Sì, la carta era di recupero e gli inchiostri non danneggiavano l’ambiente ma si usavano comunque colla, graffette e filo per le rilegature, le copertine erano laminate, e i quaderni venivano messi in magazzino in confezioni di plastica sottovuoto.
A inizio 2019, quindi, Hato ha cominciato a ripensare completamente la questione relativa all’impatto, progettando stavolta qualcosa di realmente sostenibile, cioè la collezione Oru.

Carta riciclata e riutilizzata (grazie alla collaborazione con G . F Smith, che trasforma in carta anche i bicchierini di caffè) e soprattutto zero colle, fili e graffette grazie a un sistema di rilegatura che si basa esclusivamente sulla carta piegata (oru, in giapponese, significa piegare: vedi gli origami).
I primi tre prodotti della linea sono un blocco A5, disponibile in due colori, e un A6. Altri arriveranno prossimamente.

Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Hato Press, Oru collection (fonte: hatopress.net)
Altre storie
Il “Lunario” 2020 di Laura Anastasio