Bisticci | Lenti

Ci sono così tante cose che sono successe in queste ultime settimane di campagna elettorale, e ancora così tante che ne accadranno nei prossimi mesi di creazione di un governo più o meno tecnico, che ho piacere a lasciare la deriva politico/social/opinionistica presa da questa rubrica nell’ultimo periodo, per tornare all’altrettanto pretestuosa, ma a dirla tutta fondante, discussione linguistica da cui partii qualche anno fa.

Lasciatemi dire che una parola come lente non può che starmi estremamente simpatica. Si fa ripetere in testa senza particolari problemi, è corta e fa rima con un sacco di parole (tutti i participi presenti, ovvio),  nelle sue declinazioni di genere e numero, acquista significati diversi, doppi, tripli, con bisticci e allitterazioni grandiosamente esilaranti. Che possono diventare allusioni, inciampi, divertimenti.

Se infatti è vero che, se tutti quanti stessimo attenti a fare nodi un po’ meno lenti alle stringhe, forse essi si scioglierebbero meno e andremmo tutti più veloci, dall’altro non si può certo affermare che una lenta di ingrandimento sarebbe uno strumento capace di rallentare la lettura!

Ma lasciamo stare, e parliamo solo del fatto che nel costruire questo Bisticcio mi è capitato quasi per caso di usare i significati lontani un passo dall’etimo originario delle due parole, lento e lente, che ho messo insieme. Il primo, lento, è infatti il participio presente del verbo lenire, ovvero rendere molle e addolcire, solo in senso figurato diventa l’opposto di veloce. Mentre la lente si chiama così solo perché uguale nella forma alle lenticchie.

A proposito, le lenticchie si chiamano in realtà lenti civaie, e la civaia è il nome generico di qualsiasi legume.

Detto questo, voi non siate lenti in alcun senso, se non per dedicarvi del tempo e del silenzio, e in essi scoprire cose nuove. Un po’ di lentezza vada a Roberta, l’amica cui ho regalato questo Bisticcio.

autore della rubrica “Bisticci”

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Bisticci | Pene