Polaroid Twist si piega ma non si spezza: la montatura è interamente realizzata in gomma

Polaroid Twist: gli occhiali che sanno fare stretching, perfetti per l’estate

Sponsorizzato

Che succede d’estate? A parte il caldo, la gente che va fuori di testa, la voglia di lavorare che scende sotto lo zero in maniera inversamente proporzionale a quanto sale invece la temperatura del termometro.

Succede che si va.
Ci sono i grandi festival, i concerti in città, i fine settimana al lago al mare in campagna in montagna, (per chi può permetterselo) le vacanze esotiche, (per chi non può) i divani degli amici dislocati in tutte le capitali europee, i voli low cost, i lunghi, talvolta interminabili viaggi in treno per tornare “all’ovile”, alla famiglia d’origine, al paesello, che per tradizione è sempre più fresco più verde più vicino ai suddetti mari montagne campagne e laghi, quasi un miraggio dopo 11 mesi e rotti di lavoro, perlopiù in città, in appartamento, col balconcino-ino-ino (quando va bene, e quando va male solo il pozzo luce-uce-uce).

E dunque si parte.
Di solito leggeri: magliette, infradito, ancora magliette, costume, abitino o camicia per la sera un po’ più così, smartphone carico di musica, caricabatterie di riserva, qualche libro, e poi e poi…
E poi gli occhiali da sole. Occhiali da sole = estate.
Con gli emoji se io ti dico 🌞 🌊 😎, tu lo sai già, giusto?, cosa significa.

I Polaroid Twist sono in due versioni, entrambe unisex, una con le lenti più grandi e una con le lenti più strette. Le lenti sono polarizzate, bloccano il 100% dei riflessi, proteggono gli occhi dai raggi UVA, UVB e UVC e permettono una visione nitida. Per saperne di più sulle lenti polarizzate leggi qua
I Polaroid Twist sono in due versioni, entrambe unisex, una con le lenti più grandi e una con le lenti più strette.
Le lenti sono polarizzate, bloccano il 100% dei riflessi, proteggono gli occhi dai raggi UVA, UVB e UVC e permettono una visione nitida.
Per saperne di più sulle lenti polarizzate leggi qua

E quando non li tieni direttamente su, metti in borsa pure quelli. Gli occhiali.
Ora, se sei tra quelli precisi e previdenti avrai sempre a portata di mano l’apposito astuccio, rigido o morbido, con pannuccio d’ordinanza per pulire le lenti.
Se invece preciso e previdente non lo sei avrai notato che in ogni borsa succedono puntualmente due cose, magiche e inspiegabili: la prima è che gli auricolari, le cuffiette, regolarmente si intrecciano (bastano 30 secondi d’orologio e avrai già il primo nodo); la seconda è chi occhiali si scavano chissà come una via in mezzo a tutti gli altri oggetti e raggiungono regolarmente il fondo, rischiando a ogni passo (talvolta, beffardamente intrecciandosi, proprio con le cuffiette) di doverli poi tirar fuori con la stanghetta storta o proprio staccata.

Polaroid Twist si piega ma non si spezza: la montatura è interamente realizzata in gomma
Polaroid Twist si piega ma non si spezza: la montatura è interamente realizzata in gomma

Quindi? Quindi gli occhiali per l’estate dovrebbero essere sì dei buoni occhiali ma non poi così delicati. Occhiali capaci di sopportare ogni evoluzione, di restare schiacciati sotto a biberon caricabatterie tablet panini triplo-strato creme solari thermos (si usano ancora i thermos?) e persino sotto al nuovo premio Strega, La scuola cattolica di Albinati — più di mille pagine.
Occhiali capaci di fare stretching. Di ballare il twist. Occhiali così.

PLD6014_2dijy

PLD6014_35wjb

PLD6014_cyqai

PLD6014_groupage2

PLD6014_h0adoz

PLD6014_vwalm (2)

PLD6014_yyvy

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Altre storie
Più libri più liberi: la Lazio Youth Card ti fa entrare a metà prezzo