Frizzifrizzi è in vacanza fino a inizio settembre.

Gli auguri illeggibili di Gianluca Alla

Con un cognome palindromo come il suo, Gianluca Alla non poteva che interessarsi agli specchi e ai loro effetti sui caratteri tipografici.

Giovanissimo, ex-studente presso l’Istituto Centro Sperimentale di Design di Ancona, attualmente iscritto alla Scuola Politecnica di Design per un master in visual design e amante—come racconta sul suo sito—“del bianco e nero, della tipografia, del lettering, di tutto ciò che ha delle grazie e della carta uso mano”, Alla sta portando avanti un progetto d’indagine sulle lettere, non dal punto di vista della comunicazione e della funzionalità quanto piuttosto a partire dalla forma e dalla bellezza estetica.

Del medesimo progetto, intitolato Rifletto-riflessioni con le lettere, fa parte anche questa serie di cartoline d’auguri “illeggibili” (ma non è poi così complicato riuscire a capire cosa c’è scritto) che il designer ha disegnato e stampato in questi giorni, spedendole ai quattro capi del globo.

«Quest’anno ho deciso di inviare tramite posta una cartolina di auguri con un testo illeggibile a trentasette conoscenti e non che ogni giorno
sono per me fonte di ispirazione e/o che considero amici. Oggi questi trentasette auguri stanno viaggiando un po’ per tutto il mondo (USA,
Colombia, Brasile, Inghilterra, Spagna, Italia, Grecia e India)», mi ha raccontato Gianluca, che a quanto pare ne ha spedita una anche a noi di Frizzifrizzi (grazie!).

Altre storie
Lettering Da sta iniziando a organizzare dei tour alla (ri)scoperta delle insegne delle città