Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

#ilwebinpratica a Roma e Torino (e sconti per i lettori di Frizzifrizzi)

SONY DSC

Le prossime tappe di dieci cose – il web in pratica saranno Roma (15 e 16 ottobre) e Torino (5 e 6 novembre). Il progetto di formazione itinerante “su come va il web oggi” è partito lo scorso marzo da Milano con tappe successive a Catania, Genova, Bologna e ancora Milano.

A Roma la due giorni si svolgerà nel quartiere Garbatella presso Mille Piani e i docenti-relatori saranno: Mafe De Baggis, Domitilla Ferrari, Simone Sbarbati (sì, “il nostro/vostro” Simone) Rocco Rossitto, Roberta Rapicavoli, Claudio Cocuzza e Giorgio Soffiato. Ci parleranno di social storytelling, networking, “scritture in 3d”, Facebook advertising, privacy e web, email marketing e social media roi.

A Torino invece, la sede scelta è Talent Garden e i docenti saranno: Mafe De Baggis, Luigi Centenaro, Filippo Pretolani, Domitilla Ferrari, Claudia Vago, Simone Sbarbati, Rocco Rossitto, Claudio Cocuzza e Giorgio Soffiato. Ci parleranno di social storytelling, personal branding, networking, content curation, “scritture in 3d” e “scritture che si mangiano la lettura”, Facebook advertising, email marketing e social media roi.

SONY DSC

Come sempre per le altre tappe dieci cose – il web in pratica si rivolge a chi si occupa di comunicazione e nello specifico di comunicazione in rete, che sia un professionista freelance che lavora in agenzia o per conto proprio, o un professionista che cura in prima persona la comunicazione della sua attività. Parallelamente si rivolge a quei manager di azienda che si trovano spesso a dover decidere a chi affidare progetti di comunicazione e vogliono aggiornarsi per poter fare scelte consapevoli.

Come scrivono sul sito: «dieci cose non si rivolge a persone di livello basic, intermediate o advanced: si rivolge a chi, come noi, vuole avere una marcia in più, non vuole leggere i decaloghi, vuole avere una bussola e non una mappa».

Il titolo, dieci cose, ironizza su pratiche molto comuni, in Italia come all’estero, come quelle di scrivere articoli su “5 modi per prendere più Follower su Twitter” oppure “le 3 regole vincenti per scrivere titoli efficaci per il tuo blog aziendale”. Infatti, scrivono: “dieci cose, è volutamente un paradosso: le liste servono solo a mettere ordine, non ad esaurire la curiosità.”

Per cui, una cosa è sicura: non vi verranno svelati segreti, né trucchetti, né scorciatoie.

SONY DSC

Gli incontri di dieci cose sono sempre molto informali e le domande da parte di chi partecipa non relegate al classico “ci sono domande?” alla fine dell’intervento. Inoltre iniziano sempre con un meet & breakfast, un momento per conoscersi e fare colazione che serve ad evitare quegli imbarazzanti “ciao sono Marco, faccio il social media manager da…” che fanno molto alcolista anonimo in cerchio. Le ore al giorno sono 8 a cui va aggiunto il momento della colazione, come detto, e la pausa pranzo.

Tutte le slide viste durante le ore di incontro vengono poi inviate via email così da evitare di fotografare e scrivere tutto quel che c’è scritto e siccome la formazione non si riduce al solo momento di incontro “de visu” si continua poi nel gruppo dove tutti i partecipanti delle varie tappe si scambiano dubbi e conoscenze, al gruppo partecipano anche tutti i docenti-relatori.

Ah, poi c’è sempre una dolce sorpresa agli incontri, ma appunto è una sorpresa.

Noi di Frizzifrizzi abbiamo (“per i nostri lettori” si sarebbe detto una volta) a disposizione alcuni posti a prezzo scontato. Non sono tanti però, per averli è semplicissimo: basta mandare una email a [email protected] con oggetto #scontoFRIZZIFRIZZI e Roma (oppure Torino). Vi arriverà risposta, indicando il costo scontato.

Importante: per Roma vanno richiesti entro il 25 settembre, per Torino entro il 17 ottobre.

10540837_769492243114532_6498732467516630299_n

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.