fbpx
fattore italia

L’Arancia | Fattore Italia

http://www.youtube.com/watch?v=WpgWjottIGE

Se a chi parla oggi di artigianato consiglio due libri fondamentali—Futuro Artigiano di Stefano Micelli e Design sul filo della tradizione di Federica Vacca (di entrambi parlo in questo post)—utilissimi per farsi un’idea delle forme, delle evoluzioni e delle prospettive dell’artigianato contemporaneo, ai giovani che invece di artigianato vogliono vivere consiglio la nuova serie di mini-documentari prodotti da L’arancia, il portale nato su iniziativa del Consiglio Nazionale del Notariato per aiutare le giovani realtà imprenditoriali a trovare la forma societaria più adatta alle proprie esigenze.

La serie si intitola Fattore Italia e nasce per raccontare la situazione di quei settori imprenditoriali legati a doppio filo con alcune regioni italiane, incontrando giovani aziende, analizzandone le esperienze e fornendo i consigli di alcuni esperti.

I primi due video, usciti nelle scorse settimane, si focalizzavano sulla Lombardia e sull’hi-tech mentre le prossime due puntate parlano appunto di artigianato mettendo al centro della discussione la Toscana e la sua lunga tradizione, fatta di imprese storiche come di nuovi designer, con un territorio che può vantare ben 33.000 aziende che operano nel settore.

Il primo dei due video è uscito giusto poche ore fa e vede la partecipazione della giovane designer di gioielli Chiara De Filippis, di Antonio Scrivano—fondatore di Fattelo!, progetto opensource di design partecipativo— e della start-up fiorentina MakeTank, oltre ai consigli e alle valutazioni di Alessandro Ricceri, direttore di Artex, il centro per l’artigianato artistico e tradizionale della Toscana, ed Andrea Di Benedetto, presidente di CNA Giovani imprenditori.

La seconda parte di Fattore Italia – Toscana e Artigianato andrà online la prossima settimana.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
02 Km Zero Sanna Volker Marta Ayala Herrera Turbina Studio Paula Claveria
Kilómetro Zero: creare pezzi di design, durante la pandemia, recuperando materiale nel proprio quartiere