Save The Date | Il Circo delle Pulci

Era l’inizio degli anni 2000 (anno più, anno meno) quando il Circo delle Pulci iniziò a prendere forma e da pic-nic urbano nato dalla passione di diversi artisti è diventato con il tempo (e dopo aver incontrato Elita) un appuntamento imperdibile non solo per i grandi, ma anche (e soprattutto) per i bambini.

Parliamo di un grande happening, che torna a Milano sabato 15 e domenica 16 al Palazzo del Ghiaccio, nel quale si mescolano arte, musica, moda, giochi e spettacoli, dove potrete girare felicemente per le innumerevoli bancarelle del Super!Market vintage, hand made e di stilisti emergenti; per “L’isola che non c’è”, ovvero uno spazio nel quale ci si potrà far fare acconciature anni ’40, nel quale i bambini potranno prendere parte al “live painting” e dove gli artisti di strada e gli animatori intratterranno tutti i presenti con spettacoli e show.
Dalle 14 alle 21, poi, inizieranno i live di varie band, i dj set, i cabaret e gli show di magia, l’asta bizzarra e il karaoke anni ‘50/’60; mentre i bambini potranno darsi alla pazza gioia con gli innumerevoli giochi organizzati dagli animatori come il lancio delle torte in faccia, l’allegro dentista, il gioco delle tre teste e potranno cucinare cupcakes, macarones e muffin che verranno serviti nella casa delle bambole.
E quando le energie staranno per finire e i bambini ormai saranno al secondo sonno ecco la versione “nuit” del Circo delle Pulci (novità assoluta): musica live di artisti nazionali ed internazionali e la possibilità di cenare scegliendo tra il ricco buffet o i menù alla carta.

Ed è proprio al Circo delle Pulci che, sia sabato che domenica, saranno presenti anche NABA e 55DSL con il progetto vincitore di FiftyFiveFights For The Future,  ovvero “Choose Your Mask Write Your Future” (del quale abbiamo parlato qui).

Venghino signori, venghino!

QUANDO: 15 – 16 Dicembre 2012 | sabato dalle 17.00 alle 2.00 | domenica dalle 12.30 alle 23.00
DOVE: Palazzo del Ghiaccio | Via Piranesi 14, Milano | Mappa

Altre storie
Il tempo sospeso: da Librimmaginari una mostra collettiva di poster negli spazi urbani di Viterbo