Casa Rossa

Mi piacciono le mostre in casa, fare un brunch con gli amici in casa, magari organizzare uno swap di libri e dvd (in casa), non guardo le partite ma farei pure quello. Sempre in casa.
Che è il mondo diametralmente opposto a quello degli aperitivi, delle presentazioni, del free-entry.
Non c’è ingresso libero in casa. Ma neanche i buttafuori, per fortuna. C’è la porta. La tua porta.

Si dice fare cocooning, fare il bozzolo, che una parolina che andava di gran moda sulle riviste subito dopo l’11 settembre e le fobie sociali che si diffondevano come petrolio da una piattaforma in mezzo all’oceano.
Per fortuna il mondo reale non è quello che raccontano/inventano le riviste. Perché non è che allora facessero tutti ‘sto cocooning per poi smettere di botto.
La società è liquida e così le abitudini e gli stili di vita. Io sono in piena fase cocooning e adoro quel sottile filo rosso che unisce cantine (underground) e salotto con tv: i locali in casa.

Come Casa Rossa, che – riporto le parole delle due ideatrici del progetto – è passione per la musica, è esperimento sonoro, è amicizia, è amore, è aggregazione, è arte, è romanticismo, è sperimentazione.

Casa Rossa è ovviamente un casa. Come la mia e la vostra. Solo che oltre a mangiaredormirestudiarestravaccarsiefarequellocheglipare, Alessia Di Paolo ed Erica Valle dallo scorso gennaio l’hanno trasformata in una sorta di mondo parallelo dove organizzare (bei) concerti e condividerli con gli amici. E gli amici degli amici.

Ad oggi sono passati per il loro soggiorno: The Calorifer is very hot; Il Cane; Silvia’s Magic Hands; Suspectra; Brown and the Leaves; Il Moro e il Quasi Biondo; Chewingum; Comaneci (questi ultimi lo scorso 28 Settembre). Ci sono in programma altre date tra cui: Mange Tout, Elio P(e)tri, Diverting Duo. Vorrebbero Dente, ma non è facile… Lanciamo un appello!

Casa Rossa si trova a Rimini, ma ovviamente non vi dico dove.
Tutto funziona attraverso Facebook, per una gestione più attenta degli ingressi, con inviti personali e segreti.
E-mail: [email protected]

Dopo il salto un po’ di foto. Ovviamente rosse.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (1)
  1. Ciao,

    grazie del post intanto. Ne approfittiamo per ricordarvi che stiamo cercando case, soggiorni, salotti, terrazze, camerette, garage, soffitte… per ospitare i "nostri" concerti Casa Rossa.

    Grazie.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.