Una giornata di relax: 10 cose da portare

Una giornata di relax

Chiunque mi conosca almeno un po’, sa quanto io odi il caldo, l’afa, lo star sdraiata al sole modello lucertola. Insomma, sono un’amante del freddo senza vergogna. Eppure quest’anno, dopo un inverno così piovoso passato per lo più in casa con le mie piccole pesti, anche io, come tutti voi, sto desiderando più di ogni altra cosa che smetta di piovere e che cominci la bella stagione. Soprattutto per uscire. Stare fuori, tutto il giorno.
Mi rendo conto, viste le intemperie e i repentini cambi di temperatura, che sarebbe troppo chiedere l’estate piena, meglio quindi accontentarsi di una bella giornata per ora, da passare fuori casa attrezzati per ogni evenienza.

A parte qualche furbizia di stagione, tipo indossare il costume da bagno al posto della lingerie o la crema solare invece della crema idratante, ecco qualche regola da ricordare per poter uscire al mattino e rincasare a notte fonda senza dover necessariamente passare per casa!

1) Munirsi di borsa capiente, ma leggera.

Siamo bravi tutti a riempire inutili e pesanti borsoni faticosi e scomodi da trasportare. L’arte di prendere solo lo stretto necessario invece, è di pochi eletti. Ma non è mai troppo tardi per imparare. Iniziamo dalla borsa che deve necessariamente avere due caratteristiche : capienza e leggerezza, come la Big Shopper di Y’s Mandarina, marchio nato dalla collaborazione tra il giapponese Yohji Yamamoto e l’italianissima Mandarina Duck, da sempre all’avanguardia per l’utilizzo di tessuti e materiali ultra-leggeri e resistenti.

2) Spazzolino e dentifricio da viaggio.

Potrei andar vestita di stracci e non mangiare, ma la mia bocca deve esser ben pulita e l’alito profumato, condizione che io vorrei fosse obbligatoria per tutti per legge! In fondo basterebbe avere un kit come quello di Tau Marin acquistabile qui.

3) Pochette.

Come quelle di M·A·C Cosmetics per riporre una mini trousse per rifarsi il trucco, pilloline necessarie per la sopravvivenza, nonché crema idratante o da sole, rigorosamente monodose, come i prodotti della spagnola Comodynes da poco sbarcati in Italia.

4) Salviettine umidificate.

Scoperte grazie ai figli, oggi le ho sempre in borsa, non avete idea di quante situazioni possano risolvere, persino le macchie sui vestiti, assolutamente indispensabili, meglio ancora se da neonato come le Nivea Soft&Care.

5) Portamonete con soldi e carte di credito.

Possibilmente bello come quelli della collezione Tod’s.
Oltre che per mangiare, i soldi possono servire per altri impellenti emergenze. Se vi capita di vedere in vetrina (mentre vi recate in spiaggia o al parco, of course) le scarpe che non avevate trovato altrove? O la borsa tanto agognata? Meglio non rischiare.

6)Bottiglietta d’acqua.

Sì lo so che la potete acquistare ovunque, ma una idro-dipendente come me sa per certo che quanto più si ha sete, tanto più è difficile trovare un bar aperto. Se poi volete stare al passo coi tempi, munitevi di bottiglia al Pla, cioè ricavate dal mais e completamente biodegradabili come quelle dell’acqua Sant’Anna.

7) Piccolo cambio abiti.

Piccolo? Si, esistono le versioni mignon o tascabili che dir si voglia, sia delle scarpe che dei vestiti, utilissimi per un cambio veloce da effettuarsi in situazioni di emergenza (appuntamento rimediato all’ultimo secondo).

8) Cellulare-agenda-ipod o palmare-ipod o, per i più fortunati, l’iphone.

Sfido chiunque a sopravvivere un giorno intero senza pc, cellulare o musica sparate nelle orecchie. Va bene allontanarsi dall’ufficio e dal tran tran quotidiano, ma rinunciare a tutta la tecnologia di cui siamo dipendenti in nome del relax, mi sembra troppo. Meglio non rischiare inutili crisi d’astinenza.

9) Piccolo telo da usare al mare come sull’erba.

Siamo nel 2008, non occorre portarsi dietro un ingombrante e pesante asciugamano o coperta da pic nic, basta un telo come quello di Job Collection e la festa è fatta.

10) Portare il sorriso.

Questa è la condicio sine qua non per una vera giornata di relax. Sì lo so che non è facile. Non si può comperare da nessuna parte, ma dopo tanto lavoro e un inverno lunghissimo che ancora fa sentire i suoi strascichi, un po’ di tempo tutto per noi merita un bel sorriso. Se non ne siete muniti, aiutatevi con un buon libro divertente, un cuscino massaggiante, una “buona compagnia”.

A tutti voi auguro una giornata da vivere a 360°, aspettando l’estate (quella vera) e le vacanze (quelle reali)!

  1. Nella mia borsa Tau Marin non manca mai! A parte il kit, da provare la nuova linea di spazzolini per denti sensibili – da portare ovunque !

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Un Samsung Galaxy Tab S7 e 9 buoni propositi per il 2021