Veedow: il tuo personal shopper online

Veedow

A chi non piacerebbe avere un personal shopper che, una volta conosciuti i nostri gusti, ci prenda per mano e ci porti per negozi ad acquistare i prodotti più giusti per noi?

In rete, col tempo, sono nate le versioni digitali di tutto ciò che già esisteva nel mondo dello shopping: i siti degli shop online sono come le vetrine dei negozi, i blog stanno pian piano rimpiazzando le riviste di moda mentre la figura del personal shopper, fino ad oggi, non aveva un vero e proprio equivalente.

Fino ad oggi, appunto, perché appena poche ore fa è nato Veedow, ovvero ciò che di più vicino ad un vero e proprio assistente agli acquisti possiate trovare.

Registrandosi al sito è possibile creare un proprio profilo e dare un indicazione dei propri gusti, scegliendo tra diverse categorie che rappresentano un po’ tutti i settori tipici del far compere.

Questo è il momento in cui Veedow cerca di capire chi siete e cosa vi piace, informazioni che poi utilizza andando a pescare i prodotti, le offerte e gli eventi che più si avvicinano al vostro personalissimo lifestyle: quindi abbigliamento, tecnologia, viaggi, serate, sconti e chi più ne ha più ne metta.

Se poi volete condividere con i vostri amici il piacere di acquistare online e di sbirciare tra i tantissimi prodotti che vi verranno proposti, potete condividere con loro quello che più vi piace e creare wishlists.
Se Veedow vi ha incuriosito potete fin da subito registrarvi per ottenere l’ingresso come beta tester, ovvero per provare il servizio che, statene certi, i 5 ragazzi di base a Londra che l’hanno pensato e realizzato (tra cui due giovani milanesi!), renderanno sempre più vicino alle esigenze di tutti.

co-fondatore e direttore
  1. Sembra proprio interessante questo servizio! ;)
    Forse sono un po’ di parte essendo uno dei “5 ragazzi di base a Londra” che portano avanti il progetto!
    Inizialmente il sito sarà esclusivamente in lingua inglese e con contenuti relativi al mercato UK, però faremo del nostro meglio per creare anche una versione italiana di Veedow il prima possibile.

    Molto bella la review, grazie!

    See you on Veedow.com
    Fabio

  2. Sì c’è sicuramente qualcosa da migliorare: tipo velocizzare l’inserimento delle categorie che si scelgono per il proprio profilo senza per forza far ricaricare la pagina.

  3. I commenti sulle cose che non piacciono o che sarebbero da migliorare sono ben accetti perchè ci servono per capire su cosa iniziare a lavorare… e la selezione delle categorie è una di quelle su cui siamo già al lavoro.
    ;)

  4. Anche io mi sono occupata di un tema analogo, cioè quello del social shopping sul mio blog. Veedow è il più recente servizio di cui ho sentito parlare. Sarebbe interessante capire a che livello può avvenire la selezione e quanto si discosta da un semplice sito che ricalcola le informazioni in base a cookies e click. Quanto assomiglia a una community in pratica.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
1948—1992: la tesi di laurea di Alessandro Latela sulla comunicazione visiva della Prima Repubblica