7am | Marco Fasoli

21.4.2012 / / 7am, arte, interviste
tags / ,

7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Marco Fasoli.

Ciao Marco, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ciao, ho 22 anni, vivo a Verona e scatto foto in modo “consapevole” da circa 3 anni.

La tua attrezzatura?
La mia macchina da battaglia è una vecchia Canon AE-1 degli anni 70 a seguire Minolta Dynax 7000i, Polaroid SX-70 ed una sfilza di altre fotocamere praticamente inutilizzate.

Cosa fai quando non fai foto?
Passo gran parte delle mie giornate di fronte ad un monitor, sono un Graphic Designer, osservo ed analizzo tutto ciò che mi sta intorno… sempre (sembrerebbe stressante a dirsi!). Quando non lavoro mi divido tra due progetti musicali: Farglow e Project Mind.

Descrivimi la tua stanza.
Attualmente la vivo poco sono perennemente al piano superiore di casa, quindi versa in uno stato di semi-putrefazione ed abbandono… 
Ciò nonostante è tappezzata di stampe, illustrazioni ed immagini di ogni genere (tra cui due enormi poster rispettivamente di Alex Grey e Starcom – Mattel), mobili in legno chiaro, parquet in sughero, travi a vista, qualche skate appeso alle pareti e quello che non è possibile appiccicare perpendicolarmente al pavimento è posizionato su mensole e mobili, quali: libri, riviste, fumetti, pennelli, dvd, cd, bottiglie di birra… ci stà pure una grossa katana nera appesa da qualche parte e l’immancabile sedia ricoperta di vestiti accatastati. 
In mezzo a questo caos “strategico” se guardi bene ci trovi pure mio fratello.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
Il mio disco rigido di backup… un carro-armato, te la senti tutta quando ti pende al collo anche se generalmente tento di viaggiare il più leggero possibile, odio sentirmi impacciato come una nutria.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
“Eternal Sunshine Of The Spotless Mind” (Michel Gondry) oppure “I’m here” (Spike Jonze).

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Nicholas Bertini e Pietro Firrincieli.

The following two tabs change content below.
avatar

Ethel Margutti

Ho 34 anni, bergamasca ma trasferita a Bologna. A gennaio 2007 fondo insieme a Simone Sbarbati e all'amica Francesca Arcuri il blog Frizzifrizzi. Amo il pane (in ogni forma, ogni consistenza e ogni tipo di croccantezza) e non sopporto "chi se la tira", del resto il mio proverbio preferito è: "dire pane al pane e vino al vino!"
avatar

Ultimi post di Ethel Margutti (vedi tutti)