Passare ore davanti a cose belle e gratis? La nostra rubrica Tesori d'archivio è la soluzione.

Il secondo numero di Preserve Journal, la rivista che funziona come una conserva

Ricordo quando, da bambino, guardavo mia nonna fare le conserve. In una casa in cui la cucina era ben più grande del salotto, sistemava le verdure e i frutti maturi sull’enorme tavolo in legno, e poi passava giornate a sudare davanti ai grandi pentoloni ricolmi sui fornelli, a sterilizzare i barattoli e le bottigliette di vetro e poi a riempirli, con la casa impregnata dagli odori e rigonfia dei vapori e, come sottofondo, il suono meccanico della macchina tappatrice sulle bottigliette con i succhi di frutta appena fatti.
Il rito si ripeteva ogni anno: si incapsulava una stagione e la si teneva da parte, ben sigillata, per quando era ormai passata. Ogni coperchio aperto e ogni tappo fatto saltare, mesi dopo, era un richiamo a sapori, odori, luci e giornate ormai lontane. Una macchina del tempo.

Ho avuto la medesima sensazione aprendo il nuovo numero di The Preserve Journal.
«È come una conserva»: questo ho pensato, supportato dallo scarno messaggio che — come l’etichetta su un barattolo — recitava: collected during the seasons of spring and summer.

The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)

A differenza della stragrande maggioranza dei trimestrali, dei quadrimestrali e dei semestrali, The Preserve Journal non tratta infatti della stagione in cui si sta entrando ma di quella appena trascorsa..
Il secondo numero, uscito a ottobre 2019, è quindi fatto di primavera e di estate e sfogliarlo è come aprire il coperchio di cui sopra.

Un approccio perfettamente in linea con il tema della rivista, e cioè l’alimentazione sostenibile e consapevole, il foraging, la fermentazione, le conserve, per l’appunto, e tutti quegli chef, coltivatori e semplici appassionati che si ritrovano nella visione dei fondatori del magazine, fondato nel 2018 e realizzato a Copenhagen.

Tra interviste, guide, strategie, approfondimenti e foto analogiche, le 124 pagine (di carta riciclata) del secondo numero sono un affascinante e interessante soffio di bella stagione in questo freddo inverno.
Il magazine si può acquistare online oppure, a Milano, da Reading Room.

The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
The Preserve Journal n.2, ottobre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Altre storie
Il nuovo numero di MacGuffin è dedicato alla scrivania