24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019 (foto: Frizzifrizzi)

24 Hour Pizza People: una nuova rivista dedicata alla pizza e alle città

Aprire una rivista e pensare a quanto si è camminato non è che capiti spesso. Almeno a me, è la prima volta che succede. Eppure è questo l’effetto che mi ha fatto sfogliare il primo numero di 24 Hours Pizza People, un nuovo progetto editoriale che nasce come ibrido tra rivista e guida alle città.

Prima di spiegare il motivo dei peripatetici pensieri, però, occorre andare con ordine. A Bologna c’è una pizzeria, si chiama Berberè, è stata fondata nel 2010 dai fratelli Salvatore e Matteo Aloe ed è, molto semplicemente, una delle migliori d’Italia.
Berberè oggi ha nove locali sparsi per la penisola — a Castel Maggiore (quella storica, la prima ad apire), a Bologna, a Torino, a Verona, a Roma, due a Milano e due a Firenze — e ne ha un paio pure Londra. C’è persino un manifesto e, per chi volesse ulteriormente approfondire, qua troverà pane pizza per i suoi denti.

24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)

Essendo tutte le sedi molto legate alle rispettive culture e “scene” locali, i fratelli Aloe hanno avuto l’idea di trasferire lo stesso spirito anche in un magazine. A curarlo hanno chiamato la persona che da qualche anno a questa parte sta portando avanti la rivista a tema gastronomico più interessante che ci sia nel nostro paese: quella persona è Martina Liverani, fondatrice e direttrice di Dispensa.

E veniamo al camminare: lo scorso giugno Martina, con la quale ho già avuto il piacere di collaborare in passato, mi ha scritto per parlarmi di questa idea, all’epoca ancora in fase di sviluppo, e per commissionarmi un testo. «Sto iniziando un nuovo progetto editoriale, il primo numero è dedicato a Bologna e vorrei coinvolgerti per un pezzo che penso sia perfetto per te», mi spiegò.

24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)

Era il giugno del 2018, il pezzo sarebbe stato sulla “tipografia di strada” e io passai intere giornate d’inizio estate a girare per le vie e i vicoli, fotografando insegne, tombini e numeri civici, rovistando tra le librerie antiquarie e i mercatini per cercare libri sulla storia delle vetrine bolognesi, entrando nei negozi a chiedere informazioni, cercando di notare ogni singolo numero, lettera, simbolo che incrociavo sul mio percorso (rendendomi conto, nel frattempo, che ce n’erano centinaia che, pure in tanti anni che vivo qui, non avevo mai notato).

Sicuramente il più sudato (letteralmente, visto il periodo dell’anno e i chilometri macinati) tra gli articoli che ho scritto, la mia Passeggiata tipografica è finalmente uscita e apre il numero uno di 24 Hour Pizza People, che — i cinefili e i fanatici della scena musicale di Manchester l’avranno già capito — si chiama così in omaggio a un film di culto come 24 Hour Party People di Michael Winterbottom.

24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)

Dietro a una copertina che presenta una versione irsuta del Nettuno, opera di dell’illustratore e fumettista Andrea Aureli, si parla di alcuni tra i più interessanti personaggi di Bologna, del concetto di “bolognesità” (bolognesi si nasce o si diventa?), di vino naturale, di arte pubblica, di tipografia, appunto, e naturalmente di pizza: agronomia, logistica, storia, etica ed estetica della pizza.

A fine volume c’è anche una mappa, a cura del duo artistico To/Let, con tutti i luoghi segnalati. Luoghi che, se a me hanno fatto ricordare le cifre astronomiche accumulate in quei giorni sul contapassi del mio smartphone, ai lettori farà — spero — venir voglia di girare e girare e girare.

24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)

Realizzato con la direzione artistica delle Comunicattive, il magazine ospita testi di Matteo Aloe, Giorgia Cannarella, Benedetta Cucci, Giovanni Dinelli, Martina Liverani e Giorgia Olivieri.

In vendita solo nei locali Berberè, 24 Hour Pizza People dedicherà il prossimo numero alla città di Torino.

24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
24 Hour Pizza People n.1 – Bologna, febbraio 2019
(foto: Frizzifrizzi)
Altre storie
Il nuovo (e ultimo) numero di BOLO magazine è dedicato alla morte