Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018 (fonte: abramsbooks.com)

Un libro celebra i 10 anni della rivista Apartamento

Anche a chi non conosce la rivista, la copertina di Apartamento apparirà familiare. E il motivo è che effettivamente gli scaffali delle librerie e dei negozi specializzati in riviste indipendenti sono pieni di prodotti editoriali che per formato, design, persino carattere tipografico della testata, rimandano a quello stile, ormai diventato una sorta di “classico”, di carta d’identità di un’intera tipologia di pubblicazioni — «assomiglia ad Apartamento, significa che è una rivista indipendente».

Fondato nel 2008 a Barcellona dal designer e art director Omar Sosa, dal fotografo Nacho Alegre e dal direttore creativo Marco Velardi, il magazine ha contribuito, insieme ad altri titoli come Monocle, Little White Lies, 032c, Fantastic Man, a far accendere i riflettori sul fenomeno dell’editoria periodica “indie” e a tracciare la rotta per le successive ondate di pubblicazioni di nicchia.

Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)

“An everyday life interior magazine”, come dichiara fin dal primo numero la selling line in copertina, Apartamento è una rivista sull’abitare, argomento che affronta entrando nelle case di artisti e professionisti più o meno celebri (sempre citati nelle cover) attraverso interviste, reportage e servizi fotografici che, con la loro naturalezza — cioè senza artifici, senza luci da set, senza stylist che riordinano, dispongono, tolgono e inseriscono elementi, come capita nelle classiche foto di architettura e di interni — hanno fatto scuola (e a loro volta hanno nei salotti di Dominique Nabokov un illustre precedente).

Come ho già scritto una volta in passato, Apartamento è capace di «parlare di tutt’altro parlando di case, e parlare di case partendo da tutt’altro», approccio che insieme alla grande cura per i dettagli — vedi ad esempio le costole decorate con pattern che cambiano ad ogni numero e, messi in fila su una libreria, arredano — ha contribuito a un successo che va avanti da dieci anni.

Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)

Dieci anni che ora vengono celebrati da un libro, The World of Apartamento, curato dagli stessi fondatori del magazine e pubblicato dall’editore americano Abrams Books.

In 304 pagine il volume — che si può acquistare anche su Amazon — raccoglie i migliori interni visti nei 20 numeri usciti dal 2008 a oggi, con padroni di casa come Michael Stipe e Chloë Sevigny, Paz de la Huerta e Florence Welch.

Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)
Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)
Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)
Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)
Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)
Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)
Omar Sosa, Nacho Alegre, Marco Velardi, “The World of Apartamento. Ten years of everyday life interiors”, Abrams Books, ottobre 2018
(fonte: abramsbooks.com)
co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.