I poster “da grattare” di Pop Chart Lab hanno sempre avuto molto successo qui su Frizzifrizzi. Prima è stata la volta di quello con i 100 capolavori della letteratura poi, un anno dopo, sono arrivati i 100 capolavori del cinema, e ora lo studio americano specializzato in stampe piene di infografiche sulla cultura pop, ha messo online il nuovo esemplare della Scratch-off Collection, dedicato in questo caso ai graphic novel.

Il meccanismo è il medesimo degli altri poster: le copertine sono ricoperte da vernice metallica da grattare solo e soltanto — o perlomeno così dovrebbe essere — quando si è già letto il fumetto.

Pop Chart Lab, “Essential graphic novels scratch-off chart”, 2008
(fonte: popchartlab.com)

Essendo una lista dei migliori 100, ovviamente potrebbe far storcere il naso a molti per la scelta delle opere, una scelta che è inevitabilmente anglocentrica e si intreccia spesso con altre classifiche simili, tipo quella compilata l’anno scorso da Npr o quella del libro 100 Greatest Graphic Novels: The Good, the Bad, the Epic pubblicato nel 2016 da Katrina Hill e Alex Langley.

L’Essential graphic novels scratch-off chart va dal 1929, con il primo volume delle avventure di Tintin di Hergé, e arriva al 2015 con il pluripremiato The Art of Charlie Chan Hock Chye di Sonny Liew (ne parla qui Fumettologica)

Nel mezzo, com’era facile aspettarsi, autori come Will Eisner, Art Spiegelman, Alan Moore, Frank Miller, Katsuhiro Otomo, Neil Gaiman, Grant Morrison, Charles Burns, Chris Ware, Joe Sacco.

A sinistra, le copertine da grattare, a destra le stesse una volta grattate
(fonte: popchartlab.com)

Pop Chart Lab, “Essential graphic novels scratch-off chart”, 2008
(fonte: popchartlab.com)

Il poster da grattare con i 100 graphic novel da non perdere