Tesori d’archivio: un libro raccoglie le collezioni di Gaston-Louis Vuitton

Nipote di Louis Vuitton — che nel 1854 fondò il marchio che porta il suo nome — e figlio di George Vuitton — che nel 1892 prese in mano l’azienda, inventò il famoso monogramma LV e la fece conoscere in tutto il mondo — Gaston-Louis Vuitton subentrò a capo dell’impresa di famiglia nel 1936, e la condusse fino al 1970, anno in cui morì.

Fu un personaggio molto particolare, Gaston-Louis. E pure controverso: in un libro uscito nel 2004, intitolato Louis Vuitton, A French Saga e scritto dalla giornalista francese Stephanie Bonvicini, venne accusato di aver appoggiato il governo collaborazionista di Pétain durante l’invasione nazista della Francia, traendone ovviamente vantaggi per gli affari (c’è da dire, comunque, che non tutta la famiglia si schierò dalla parte sbagliata: c’è chi partecipò alla resistenza, chi parteggiò apertamente per De Gaulle, e chi, come uno dei figli di Gaston-Luis, combatté contro i tedeschi).

Al di là della politica, e oltre a essere un uomo d’affari, Gaston-Louis Vuitton fu anche inventore, pittore, incisore, litografo, fotografo, bibliofilo e collezionista.

Appassionato di tipografia, grafica, pattern geometrici, arte antica ed esotica, disegnò vetrine, progettò oggetti e accessori e, soprattutto, girò il mondo acquistando di tutto e mettendo insieme un numero impressionante di collezioni.

“Cabinet of Wonders
The Gaston-Louis Vuitton Collection”, a cura di Patrick Mauriès, Thames & Hudson, settembre 2017

Rimaste fino ad oggi negli archivi dell’azienda, le raccolte di GLV sono diventate le protagoniste di un nuovo libro, curato dal giornalista e scrittore Patrick Mauriès ed edito da Thames & Hudson: Cabinet of Wonders – The Gaston-Louis Vuitton Collection.

Diviso in quattro sezioni — Exotica, dedicata ai viaggi, Scientifica, sulle invenzioni e gli oggetti che le hanno ispirate, Artificialia, sull’artigianato, e Mirabilia, sui libri — il volume mostra più di mille oggetti provenienti dalla collezione di Gaston-Louis: bastoni da passeggio, maschere africane, bottiglie di profumo, articoli da toilette, utensili da lavoro, targhette degli hotel, caratteri mobili, stampe, giocattoli, libri illustrati.

“Cabinet of Wonders
The Gaston-Louis Vuitton Collection”, a cura di Patrick Mauriès, Thames & Hudson, settembre 2017
“Cabinet of Wonders
The Gaston-Louis Vuitton Collection”, a cura di Patrick Mauriès, Thames & Hudson, settembre 2017
“Cabinet of Wonders
The Gaston-Louis Vuitton Collection”, a cura di Patrick Mauriès, Thames & Hudson, settembre 2017
“Cabinet of Wonders
The Gaston-Louis Vuitton Collection”, a cura di Patrick Mauriès, Thames & Hudson, settembre 2017
“Cabinet of Wonders
The Gaston-Louis Vuitton Collection”, a cura di Patrick Mauriès, Thames & Hudson, settembre 2017
Altre storie
Schemi, un viaggio su carta tra fotografia e illustrazione