Ogni anno, da 15 anni, Bill Gardner di LogoLounge si mette a studiare migliaia di loghi alla ricerca di quel filo rosso che esteticamente e concettualmente ne colleghi un numero tale da poter cominciare a parlare di tendenza.

Mentre noi comuni mortali ci scanniamo sui social criticando il redesign dei marchi e dei loghi cittadini, Gardner, che di LogoLounge è co-fondatore, mette l’orecchio a terra e capta vibrazioni di cui noi ci accorgiamo soltanto mesi (o anni) dopo.

Come abbiamo fatto l’anno scorso, riportiamo dunque il suo Trend Report annuale, realativo al 2017.
Per approfondire rimandiamo al pezzo di Gardner.

1. Pause con le ombreggiature


2. Dissolvenze di colore


3. Gradazioni di colore crescenti


4. Semplicità


5. Semplici sovrapposizioni


6. Multicentricità


7. Puntini di sospensione


8. Box di testo


9. Yin e Yang


10. Arricciature a mo’ di pasta


11. Bande


12. Microlinee


13. Doppi


14. Ali


15. Suddivisioni di colore