Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.
“Junk Type”, di Bill Rose, Rizzoli Usa, 2017

Junk Type: un libro per riscoprire loghi e grafiche americane vintage

Loghi, insegne, stemmi, etichette. Alcune sono graffiate, scolorite, ammaccate. Altre brillano ancora con la stessa potenza di quando sono state ideate a prodotte.
L’epoca è quella che va più o meno dagli anni ’20 e arriva fino agli anni ’60/70, prima che i computer cominciassero a conquistare il mondo della grafica. Il luogo: gli Stati Uniti, terra delle opportunità… e delle pubblicità.

La maggior parte di quei marchi oggi non esiste più, o ha cambiato nome, logo, modo di comunicare. A raccoglierli e preservarli dall’oblio, un cacciatore di design e di grafiche d’epoca, Bill Rose, in arte Recapturist.

Fotografo e designer, Rose attualmente si occupa di digital marketing. Da circa dieci anni, però, viaggia in lungo e in largo per gli USA in cerca di cittadine dimenticate in cui il tempo si è fermato, mercatini polverosi, antiquari e collezionisti, a caccia di vecchie insegne al neon e di loghi e caratteri tipografici.

“Junk Type”, di Bill Rose, Rizzoli Usa, 2017

Proprio a questi ultimi ha dedicato a una sezione del suo sito e un profilo Instagram con oltre 700 esemplari, molti dei quali sono finiti in un libro intitolato Junk Type, uscito in questi giorni per i tipi di Rizzoli Usa.

192 pagine, più di 400 immagini, il volume non è soltanto una dichiarazione d’amore per un’era ormai passata ma — come scrive lo stesso Rose — «magari anche una fonte d’ispirazione per ciò che verrà dopo».

(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
(fonte: Recapturist)
co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.