Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.
(foto: Raubdruckerin)

Raubdruckerin: le grafiche delle t-shirt arrivano dai tombini

Me l’ero ripromessa, almeno io non parlerò mai e poi mai di t-shirt e forse, per i primi 10 anni di Frizzifrizzi, c’ero anche riuscita, poi in una calda mattina di fine luglio, eccomi a parlare di magliette di cotone… Sarà il caldo?

In verità ad attirare la mia attenzione, non sono state certamente le magliette, ma l’azione del collettivo di artisti berlinesi Raubdruckerin (che dovrebbe stare per “stampatori pirati”). Ebbene questi teutonici buontemponi, girano le città di mezza Europa cospargendo d’inchiostro tombini, grate, griglie e qualsiasi arredo urbano abbia una grafica che faccia al caso loro, stampando in strada magliette e borse di stoffa che poi mettono in vendita online.

(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
(foto: Raubdruckerin)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.